menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Soprintendenza sequestra il 'baule di Verdi' a Sant'Agata

I 2700 documenti sono stati prelevati dopo un sopralluogo: "Le modalità di conservazione sono inadeguate"

Il baule da viaggio di Giuseppe Verdi è da tempo conteso tra la Soprintendenza, i legittimi proprietari e gli studiosi del Maestro. Dopo un sopralluogo effettuato il 7 maggio all'interno di Villa Verdi a Sant'Agata, dove erano custoditi i 2.700 documenti che fanno parte del 'baule', la vicenda si arricchisce di nuovi particolati ed i toni di inaspiscono. La Soprintendenza infatti, dopo aver ottenuto in pochissimo tempo un decreto di sequestro del Ministero, hanno trasferito tutti i documenti dalla villa all'Archivio di Stato di Parma. Secondo quanto sostenuto dall'Ente infatti le modalità di conservazione sarebbero inadeguate. Gli eredi di Giuseppe Verdi del resto sostengono che ci sarebbero state anomalie nelle modalità di sequestro e che il tutto sarebbe avvenuto con troppa fretta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento