Laminam Spa, il ritorno delle RSU

Risultato storico per la FILCTEM CGIL provinciale

Dopo oltre dieci anni tornano le elezioni per le RSU nella principale azienda della parte alta della Valtaro, la Laminam Spa, produttrice di lastre ceramiche, che a causa delle ben note vicende che hanno visto prima la crisi Fincuoghi, poi il passaggio alla Kale e infine la recente acquisizione, torna oggi ad avere una nuova rappresentanza sindacale.

Importante e storico risultato per la CGIL, che con la sigla di categoria, la FILCTEM CGIL, inverte una tendenza pluriennale, giungendo per la prima volta in testa con il 48,27% dei voti, seguita dalla FEMCA CISL (44,82%) e dalla UILTEC UIL (6,89%). La percentuale dei lavoratori votanti sugli aventi diritto è stata del 76% e ha sancito l'elezione di due delegati in quota CGIL e altrettanti per la CISL.

"Al di là dei numeri, che ci riempiono di soddisfazione - è il commento a caldo di Paolo Spagnoli, della CGIL di zona - riteniamo particolarmente significativo dal punto di vista politico-sindacale il riconoscimento da parte dei lavoratori al nostro impegno unitario di questi anni, volto al rilancio di quella che è oggi la principale realtà industriale ad alto valore tecnologico dell'alta Valle. Continueremo ad impegnarci per mostrarci all'altezza della fiducia dimostrata e facciamo tanti auguri alla nuova RSU per le sfide che dovranno affrontare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nascondevano otto chili di cocaina in un garage del San Leonardo: arrestato un pizzaiolo ed il suo complice

  • Parmense flagellato dal maltempo: allagamenti, crolli e disagi per la neve

  • Esce di strada in via Emilia sotto la pioggia a dirotto: gravissimo al Maggiore

  • Caso Pesci, parlano i testimoni dell'accusa: "La ragazza stava malissimo, era piena di lividi ed abrasioni"

  • Blitz contro l'Ndrangheta nel parmense: sequestrati 9 milioni di euro di beni a due imprenditori

  • Flash mob musicale in Oncoematologia pediatrica: personale e pazienti si scatenano sulle note di Friends

Torna su
ParmaToday è in caricamento