menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori tra via Mazzini e viale Mariotti: tutti i cantieri estivi

L'assessore Michele Alinovi ha presentato gli interventi che riguarderanno il rifacimento del manto stradale e dei percorsi pedonali di tutto l’incrocio fra Strada Mazzini, il ponte di Mezzo, Viale Toscanini e Viale Mariotti e la nuova illuminazione della strada al cuore del Centro Storico di Parma

“I lavori di impermeabilizzazioni del Ponte Romano, affidati a Progetto Ghiaia, capofila Bonatti, non sono stati eseguiti a regola d’arte e abbiamo richiesto il loro rifacimento. Siamo attualmente in causa legale con gli appaltatori, ma in attesa della risoluzione del contenzioso dal 16 luglio partirà un intervento per arrivare ad inizio autunno all’inaugurazione, con la presa in carico dell’Università, del Ponte e degli spazi di aggregazione previsti” annuncia l’Assessore Michele Alinovi in conferenza stampa per illustrare la situazione viabilistica e i risultati dei prossimi cantieri che interesseranno lo snodo di Via Mazzini a partire dalla prossima settimana.

I lavori previsti riguardano l’intervento di rifacimento del manto stradale e dei percorsi pedonali di tutto l’incrocio fra Strada Mazzini, il ponte di Mezzo, Viale Toscanini e Viale Mariotti. L’attività è mirata all’eliminazione delle infiltrazioni di acqua e pioggia derivanti dalla piattaforma stradale in oggetto nei locali del sottopasso del Ponte Romano. Le attività saranno suddivise in due stralci indipendenti, da realizzarsi in momenti successivi e distanti nel tempo. Il primo stralcio, dell’estate 2018, andrà a rifare il manto di impermeabilizzazione lato SUD dell’incrocio Il secondo stralcio a lato NORD dell’incrocio sarà oggetto di un intervento previsto nell’estate 2019. Il cantiere sarà disposto in modo tale da garantire il minor disagio possibile per il trasporto pubblico, i residenti, i commercianti e in generale per tutta la viabilità urbana.
Di seguito lo schema semplificato di modifica della viabilità:

viamazzini1-2

La scelta di suddividere il lavoro in due lotti è dettata da necessità di impegni di spesa dell’ente e da motivi di organizzazione della viabilità. Luciano Spaggiari, Dirigente TEP ha illustrato le modifiche al trasporto pubblico urbano: “Andando ad agire su Viale Mazzini ci saranno necessariamente delle deviazioni importi nei percorsi delle tratte del Tpl cittadino. Le modifiche nei percorsi delle linee2,15, 6,7,11,23, 8,9,12,12,21 e di diverse corse extraurbane saranno comunicate nel dettaglio nei prossimi giorni. In generale la viabilità alternativa possiamo dire che si sposterà su via Garibaldi e sui viali di circonvallazione, con un carico sostenibile, visti i mesi estivi a corse ridotte. E’ la prima volta che dobbiamo fronteggiare un piano di questa portata e potranno esserci delle variazioni in corso d’opera in ragione delle condizioni di traffico e viabilità che si verificheranno”

“Il programma degli interventi sull’asse nord-sud è stato condiviso in anticipo con i residenti e con le associazioni dei commercianti per i quali è garantita l’accessibilità e il carico-scarico relativo alle attività commerciali” ha voluto sottolineare Michele Alinovi. L’altro intervento estivo riguarderà l’illuminazione pubblica via Mazzini. Sempre all’interno dell’intervento denominato: “Il pedone al centro: riqualificazione di Via Mazzini” stanno per partire anche i lavori che riguarderanno il tratto di portici compreso tra Piazza Garibaldi e via Oberdan-Carducci. Nella planimetria si individuano I tratti porticati con una numerazione progressiva a partire da Piazza Garibaldi che chiariscono l’andamento dell’intervento ci svolgerà con un impalcatura che consentirà il lavoro in quota e si sposterà da Piazza Garibaldi verso Piazza Ghiaia.

viamazzini-8

In particolare questo stralcio di lavori prevede:
- La rimozione delle lanterne esistenti tra Strada Garibaldi e Borgo Basini (PORTICO 3) e tra Via Cavestro e Via Oberdan (PORTICI 4, 5) e l’installazione di un nuovo sistema di illuminazione degli spazi porticati (PORTICI 3, 4, 5).

- L’installazione di un nuovo controsoffitto nei tratti porticati compresi tra Strada Garibaldi e Borgo Basini (PORTICO 3) e tra Via Cavestro e Via Oberdan (PORTICI 4, 5) e la contestuale rimozione del controsoffitto esistente in corrispondenza del tratto porticato lato sud, prospiciente Via Oberdan, (PORTICO 5)

- Un nuovo sistema di illuminazione stradale lungo il lato sud, nel tratto compreso tra Via Cavestro e Via Oberdan (PORTICI 4, 5). Alla fine dell’estate inizierà anche l’intervento per realizzare un nuovo sistema di illuminazione esterno portico lungo il lato nord tra Strada Garibaldi e Borgo Basini (PORTICO 3), un nuovo
sistema di illuminazione del tratto porticato di Via Goldoni.

- Il recupero delle lanterne di illuminazione esistenti in corrispondenza delle arcate dei portici nei due edifici di testata verso Piazza Garibaldi (PORTICI 1, 2) - Il rinnovamento degli impianti elettrici di distribuzione dell’illuminazione pubblica (PORTICI 1, 2, 3, 4, 5).

A metà settembre si concluderà la procedura di gara d’appalto per l’affidamento dei lavori e verrà comunicata la data di apertura del cantiere. Si partirà dai portici del lato nord con una durata prevista di 90 gg. “Inizierà a settembre il secondo momento di riqualificazione, che segue la ripavimentazione dei sottoportici. In programma la riqualificazione dell’illuminazione pubblica con un intervento volto a dare una luce più viva a quello che è un centro commerciale naturale del nostro centro storico. I lavori prenderanno il via la seconda metà del mese di settembre fino e proseguiranno fino a fine novembre. Successivamente è’ prevista una pausa, condivisa con i
commercianti, nel periodo natalizio per riprendere il cantiere a febbraio con una conclusione prevista nelle prime settimane di marzo. Verrà riqualificata l’illuminazione del sottoportico e della sede stradale, con la creazione di un’illuminazione più calda che evidenza le colonne, un’illuminazione per un ambiente urbano gioioso e all’altezza della Capitale della cultura 2020” ha concluso Alinovi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, 76 nuovi casi e 3 morti

  • Cronaca

    Covid: a Parma e provincia riaprirà un ristorante su due

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per i genitori dei minori disabili

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento