menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Leggi razziali: sabato presidio dell'Anpi 80 anni dopo

"È un’occasione per riflettere sul pericolo concreto che il razzismo possa diventare ancora una volta legge dello Stato"

A ottant’anni di distanza dalla promulgazione delle leggi razziste emanate dal regime fascista nel novembre 1938, l’Anpi di Parma ha organizzato un presidio in piazza Garibaldi per sabato 17 novembre dalle ore 15,30. 

È un’occasione per riflettere sul pericolo concreto che il razzismo possa diventare ancora una volta legge dello Stato, e anche per cercare di squarciare il muro dell’indifferenza dietro al quale in molti si trincerano convinti che la limitazione delle libertà civili riguardi sempre qualcun altro.

Questo messaggio sarà veicolato dall’immediatezza delle immagini: a parlare saranno infatti soprattutto gli articoli del “Corriere della sera” e della rivista fascista “La difesa della razza”, attraverso i quali il regime diffuse e radicò il pregiudizio razzista e antisemita.

Partendo da quelle fonti l’Anpi, insieme a tutti i cittadini che vorranno partecipare, occuperà pacificamente la piazza per reagire all’indifferenza e gridare il proprio “MAI PIÙ” a ogni stereotipo razzista e a ogni forma di discriminazione. Per chi vorrà sarà anche la possibilità di tesserarsi all’Anpi per il 2019.

Un giorno vennero a prendere me, e non c'era rimasto nessuno a protestare
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Attualità

Scuola Bottego, piano allagato: gli alunni tornano a casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento