Attualità

Lenz Fondazione: ultimo giorno per iscriversi al laboratorio gratuito per gli studenti dell'Università di Parma

Il percorso teorico-pratico culminerà nella partecipazione all’allestimento scenico de La Vida Es Sueño installato negli spazi del Complesso Monumentale della Pilotta. In partenza anche numerosi altri progetti didattici, realizzati in rete con le più autorevoli e vivaci istituzioni del territorio. E non solo.

Nel 2019 si consolida e al contempo rinnova la multiforme attività di formazione sulle performing and visual arts di Lenz Fondazione. Giovedì 7 febbraio prenderà avvio, in collaborazione con il Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali dell’Università degli Studi di Parma, il laboratorio Ambienti Performativi + Visuali + Sonori Contemporanei, dedicato a un gruppo selezionato di studenti del Corso di Laurea Magistrale ma aperto gratuitamente anche a uditori non iscritti all’Ateneo. La prima parte del percorso, di approfondimento teorico sul lavoro di drammaturgia dello spazio di Lenz, sarà curata da Francesco Pititto e Maria Federica Maestri e si avvarrà del contributo di Claudio Rocchetti, compositore e sperimentatore rigoroso di musica elettronica. Acquisiti gli strumenti teorici, gli studenti avranno modo di affiancare sul campo, in occasione dell’allestimento de La Vida Es Sueño al Complesso Monumentale della Pilotta, l'officina creativa di Lenz, volta ad installare la pratica performativa esaltando il profilo e l’identità culturale degli spazi e dei luoghi che abita: «Nella lingua performativa di Lenz la germinazione formativa delle pratiche laboratoriali struttura il rinnovamento dei processi creativi» suggeriscono i Direttori Artistici «Il progetto Ambienti Performativi + Visuali + Sonori Contemporanei si propone come plusvalore formativo e creativo all’interno di una struttura museale dinamica e aperta alla
sperimentazione quale il Complesso Monumentale della Pilotta. Molte opere lì conservate sono state create con lo stesso impeto innovativo nei diversi campi dell’arte, la pratica della imagoturgia e della drammaturgia musicale proposte pensiamo possano rappresentare un’opportunità di approfondimento per tanti ricercatori e il mondo della scuola nella sua visione più ampia».

L’allestimento dell’auto sacramental La Vida Es Sueño, che sarà presentato alla Galleria Nazionale presso il Complesso Monumentale della Pilotta dall’11 al 22 giugno, vedrà confluire anche altre attività formative, realizzate in rete con realtà associative e istituzioni diverse: il percorso di introduzione alla pratica scenica realizzato con un gruppo di allievi violinisti del Conservatorio Arrigo Boito di Parma, la nuova edizione di Pratiche di Teatro Sociale, progetto di sensibilizzazione teatrale rivolto a disabili intellettivi, fisici, sensoriali ed ex lungo-degenti psichici che dal 2000 Lenz Fondazione realizza in collaborazione con l’Ausl di Parma e il percorso di alfabetizzazione teatrale organizzato con il Coro di Voci Bianche dell’Associazione Ars Canto, a cui verrà inoltre proposto un percorso formativo finalizzato al nuovo allestimento di Kinder [Bambini], spettacolo sulla tragedia dei bambini ebrei di Parma vittime dello sterminio nazista che andrà in scena dall’1 al 3 novembre nei suggestivi spazi del Cimitero della Villetta di Parma. Una classe di Scuola Primaria e una di Scuola Secondaria di primo grado della città saranno coinvolte nel progetto Educare al riconoscimento e alla valorizzazione delle differenze, con evento finale che avrà luogo nel mese di aprile, in rete con numerosi Istituti scolastici e soggetti teatrali del territorio. Vale segnalare, infine, il nuovo esito del progetto pluriennale di Lenz su Resistenza e Olocausto: un gruppo di giovani donne nigeriane residenti a Parma sarà coinvolto, in collaborazione con le Associazioni Festival of Praise, Di Mano in Mano, Xenia e Lunaria nell’allestimento di [Black] Bruno Longhi, dal testo originale di Francesco Pititto sul partigiano parmigiano del quale mai è stato trovato il corpo. Il progetto, patrocinato dall’Assessorato alla Partecipazione e ai Diritti dei Cittadini del Comune di Parma, avrà una prima presentazione nel mese di aprile, in occasione della Festa della Liberazione. Pluralità di mondi sonori, lingue sceniche, spazi significanti, universi sensibili e occasioni di formazione: molti fili si intrecciano, nell’universo artistico di Lenz. A ciascuno la possibilità di tessere una propria trama.

Le attività 2019 di Lenz Fondazione si avvalgono del sostegno di MiBAC - Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, AUSL Parma, Fondazione Monteparma, Università degli Studi di Parma, Instituto Cervantes, Chiesi Farmaceutici, AuroraDomus, Koppel A.W., della collaborazione di Complesso Monumentale della Pilotta, Conservatorio di Musica Arrigo Boito di Parma, Fondazione Arturo Toscanini, Associazione Ars Canto, Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Parma, Associazione Segnali di Vita_Il Rumore del Lutto, KNAP - Peš?enica Culture Centre e Loose Associations Contemporary Art Practices NGO di Zagabria e del patrocinio di Arcigay Associazione LGBTI+ Italiana.

Le persone interessate a partecipare in qualità di uditori al laboratorio Ambienti Performativi + Visuali + Sonori Contemporanei possono effettuare l’iscrizione (gratuita) contattando gli uffici di Lenz Fondazione. Un attestato di partecipazione sarà rilasciato a chi ne farà richiesta. Per informazioni e iscrizioni: Lenz Teatro, Via Pasubio 3/e, Parma, tel. 0521 270141, 335 6096220, info@lenzfondazione.it - www.lenzfondazione.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lenz Fondazione: ultimo giorno per iscriversi al laboratorio gratuito per gli studenti dell'Università di Parma

ParmaToday è in caricamento