Attualità

Lions Club Parma Farnese: strumentazioni portatili alle Unità Mobili per diagnosi e terapie al domicilio dei pazienti Covi

Tutte le informazioni

Consegnate, testate e subito caricate sull’auto delle UMM già pronte per i controlli giornalieri al domicilio dei pazienti Covid. Una donazione di immediato utilizzo quella effettuata dal Lions Club Parma Farnese che va a rinforzare la strumentazione delle Unità Mobili Multidisciplinari del Covid Hospital Barbieri coordinate da Antonio Nouvenne.

Le UMM seguono i pazienti affetti da Covid 19 al loro domicilio, abitazione o cra. Grazie a strumentazioni come quelle donate dal Lions Club Parma Farnese, 2 ecografi portatili e 2 emogasanalizzatori, sono in grado di effettuare diagnosi di polmoniti bilaterali ed esami del sangue a domicilio, evitando il ricovero dei positivi sintomatici.

“I soci del Club Lions che presiedo – ha dichiarato il presidente Paolo Detullio accompagnato dal consigliere Stefano Mistrali – sono sempre molto sensibili alle richieste che ci arrivano in ambito sanitario. Ed in occasione dei 40 anni del nostro Club abbiamo deciso di sostenere un reparto che sta portando la cura al domicilio del paziente in un’epoca dalle mille difficoltà”.

“Le UMM – ha dichiarato il direttore sanitario dell’Azienda ospedaliero-universitaria Ettore Brianti – rappresentano un modello organizzativo di forte integrazione fra l’Ospedale e il territorio garantendo una reale continuità assistenziale e terapeutica per i pazienti assistiti. Un grazie al Lions Club Parma Farnese che ha rafforzato la dotazione di queste Unità”.

Ai ringraziamenti del direttore sanitario si sono uniti quelli della Direttrice del Dipartimento Medico-Geriatrico-Riabilitativo e Responsabile Covid Hospital Barbieri Tiziana Meschi affiancata dalla coordinatrice infermieristica Tiziana Vallara. “Queste apparecchiature sono un supporto prezioso per le UMM – ha dichiarato la prof. Meschi - e consentono di effettuare diagnosi e impostare la terapia direttamente a casa del paziente evitando il ricovero in ospedale se non in casi di particolare gravità”.

Il sorriso più grande arriva dal responsabile UMM Antonio Nouvenne che ha caricato ecografi ed emogasanalizzatori sull’auto aziendale per iniziare il giro delle visite a domicilio. Sono circa 12 quelle che lo aspettano, così come ogni giorno per 5 giorni alla settimana. “E’ una grande soddisfazione quando la società civile si schiera al fianco del suo Ospedale – ha dichiarato Antonio Nouvenne – perché si sentono le persone vicine in nome di un bene supremo come la Salute”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lions Club Parma Farnese: strumentazioni portatili alle Unità Mobili per diagnosi e terapie al domicilio dei pazienti Covi

ParmaToday è in caricamento