menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Macello Sassi, "L'azienda non paga gli stipendi": sciopero e presidio dei lavoratori

L'astensione dal lavoro è stata proclamata per oggi, lunedì 23 luglio dagli addetti di Carne Time Asl: presidio dei lavoratori ai cancelli dello stabilimento a Colorno

Nella mattinata di oggi, lunedì 23 luglio, i lavoratori del Macesso Sassi di Colorno hanno dato vita ad un presidio davanti ai cancelli, che durerà fino alle ore 14. Nella giornata di oggi infatti il sindacato ha proclamato lo sciopero per chiedere il pagamento degli stipendi.

"La Flai Cgil di Parma -si legge in una nota- e tutti i lavoratori della Carne Time Srls, operante da tempo nel cantiere colornese di Sassi Spa, riuniti in assemblea lo scorso 18 luglio, hanno proclamato due intere giornate di sciopero a partire dal prossimo lunedì 23 luglio.
 
Lo sciopero è motivato dal fatto che all'ennesimo cambio d'appalto, le cui motivazioni restano incomprese, uno dei responsabili della Carne Time Srls risulterebbe, insieme al commercialista, coinvolto nell'operazione "The Butcher" della Guardia di Finanza di Milano, dove ha sede la suddetta azienda.
 
A seguito di quanto sta accadendo la Carne Time Srls non ha pagato tutti gli stipendi, ovvero ha dato acconti senza nemmeno consegnare le buste paga, penalizzando così i lavoratori che rischiano ancora una volta di ripartire dalla casella di partenza con meno diritti e condizioni peggiori.
 
La FLAI CGIL di Parma da tempo richiama il committente alla sua responsabilità sociale come imprenditore, proponendo un modello organizzativo finalizzato a stabilizzare progressivamente i lavoratori che da oltre dieci anni operano nello stesso stabilimento, ovviando così alle problematiche inerenti alle differenze retributive.
 
Nel frattempo, protraendosi tale inaccettabile situazione e in assenza di rassicurazioni da parte della direzione aziendale, del Consorzio CPL e del Macello Sassi, FLAI CGIL Parma e tutti i lavoratori della Carne Time Srls proclamano un pacchetto di 24 ore di sciopero a partire da lunedì 23 luglio, invitando tutti i colleghi lavoratori della Sassi Spa a partecipare per sostenerli nella lotta per la dignità. Le ulteriori ore di sciopero verranno programmate e comunicate nei prossimi giorni". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Tre nuove piste ciclabili: lavori per 1 milione e 150 mila euro

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    I presidi: "Didattica in presenza al 100%? E' un azzardo"

  • Cronaca

    Bonaccini alza la guardia: "Serve prudenza, non è finita"

  • Cronaca

    Covid: a Parma vaccinate quasi 135 mila persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento