Attualità

Maltempo: disagi e allagamenti in pianura, neve in Appennino

Strade e campi allagati nella Bassa, scuole chiuse a Tornolo e Albareto: allerta meteo per tutta la giornata di mercoledì 9 dicembre

Neve a Tizzano foto: Paolo Guidi

La giornata di oggi, mercoledì 9 dicembre si è aperta con una nuova ondata di maltempo, che si sta abbattendo nel parmense, in città e in provincia, oltre che in Appennino. Se in città e soprattutto in alcuni comuni della provincia i temporali di queste ore stanno provocando allagamenti nelle campagne in montagna la neve è tornata a scendere copiosamente. A Tornolo e Albareto le scuole sono chiuse, proprio a causa delle precipitazioni e del maltempo. Per quanto riguarda i forti temporali alcune campagne della Bassa sono ancora allagate, come per esempio a San Secondo e nella zona di Eia. In montagna sopra i 600 metri la neve ha raggiunto i 70 centimetri. Si stanno registrando disagi lungo le arterie stradali soprattutto in Appennino ma anche in pianura per la caduta di alcuni rami e per gli allagamenti. I Vigili del Fuoco di Parma e i colleghi di Langhirano e di Fidenza stanno lavorando per mettere in sicurezza le zone più a rischio: la situazione è comunque sotto controllo.

Allagamenti a San Secondo foto: Andrea Cassoni 

130187046_406684617188613_939859750246337705_n-1-2

Allerta meteo per oggi, 9 dicembre 

Per mercoledì 9 dicembre non sono previsti fenomeni meteorologici significativi ai fini dell'allertamento.Per quanto riguarda la criticità costiera le previsioni di altezza d’onda e livello del mare sono sotto la soglia di attenzione, tuttavia, considerati gli impatti dalle precedenti mareggiate, non si escludono locali fenomeni di dissesto, erosioni e inondazioni, favorite dall’abbassamento della quota di spiaggia o dall’assenza di duna invernale. La criticità idraulica nelle zone di allertamento  D e F  - Pianure  emiliane orientali e centrali e costa ferrarese  (province di PR, MO, RE, BO, FE) è riferita all'esaurimento dei fenomeni di piena dei giorni precedenti. Considerate le elevate precipitazioni dei giorni scorsi sulle aree montane, non si escludono occasionali frane in contesti idrogeologici particolarmente fragili. Le acque fuoriuscite dalla rotta del Fiume Panaro stanno defluendo nei canali del Consorzio della Bonifica Burana, che potranno pertanto presentare livelli particolarmente alti, nei comuni di Nonantola, Sant'Agata Bolognese, Crevalcore, Finale Emilia, Cento e Bondeno. Da questo quadro discende l'Allerta n. 98/2020 emessa dall’Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, e da Arpae E-R, valida per tutta la giornata di mercoledì 9 dicembre 2020.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo: disagi e allagamenti in pianura, neve in Appennino

ParmaToday è in caricamento