Mercoledì, 4 Agosto 2021
Attualità

Mascherina, quando decade l'obbligo? Tutte le date probabili

C'è chi avanza proposte per il primo di luglio, chi addirittura vorrebbe anticipare a fine mese

Con i contagi che diminuiscono, l'indice RT sceso allo 0,6%, Parma e l'Emilia Romagna si preparano a vivere ulteriori allentamenti. Sta per decadere anche l'obbligo delle mascherine all'aperto. Ma da quando? Non c'è ancora una data certa, ma pare che si vada verso questa direzione, forse da fine giugno. Da Palazzo Chigi assicurano che nessuna decisione è stata ancora presa, ma il pressing sul premier Draghi per togliere già da inizio luglio le mascherine all'aperto si è atto sempre piu' pressante. Lo scrive La Stampa spiegando che ieri Matteo Salvini, subito dopo un faccia a faccia con il premier, prima è partito con gli slogan, "liberiamo gli italiani da questo bavaglio", poi ha fatto balenare l'idea che la decisione sia imminente. "Spero che gia' dal prossimo Consiglio dei ministri si compia la scelta di togliere l'obbligo della mascherina", ha dichiarato poco dopo l'incontro a palazzo Chigi. Al di là della ricerca di consenso tra il popolo sempre più vasto degli insofferenti alle restrizioni, inizia però a profilarsi una sorta di scambio tra i partiti di centrodestra della coalizione, più pentastellati e renziani da un lato, Pd e Leu dall'altro. Nessuno alzerebbe le barricate a una proroga fino a fine anno dello Stato di emergenza. Un asso nella manica che Draghi vuole poter giocare in caso la situazione dovesse aggravarsi causa varianti.

In cambio si cancellerebbe l'obbligo di mascherina all'aperto già a partire dal primo luglio o al massimo da sabato 3. Ci sono, però, dei paletti. Prima di tutto che dalla regola del metro di distanziamento non si transige; poi che la si tiene comunque tirata su quando si creano assembramenti. "Togliere la mascherina all'aperto a partire da questa estate e' l'obiettivo del governo, ed è vicino. È da mesi che aspettiamo questo momento e adesso che i numeri ci dicono che stiamo superando la crisi sanitaria bisogna accelerare", scrive su Facebook il ministro degli esteri Luigi Di Maio. Nel governo a parte qualche invito di circostanza alla prudenza solo il ministro della Sanita', Roberto Speranza, sembra puntare ancora i piedi, chiedendo piu' tempo, preoccupato non tanto di far girare a volto scoperto gli italiani sotto il solleone estivo, quanto di mandare un segnale sbagliato di liberi tutti. Con oltre mille contagi e circa 50 morti al giorno e, soprattutto, con la minaccia delle varianti, non ce lo possiamo ancora permettere. L'ex indiana ribattezzata Delta e' in testa e i numeri della Gran Bretagna iniziano a fare veramente paura con 11 mila nuovi contagi nelle ultime 24 ore e i morti che pur mantenendosi bassi salgono a 19. Gli esperti sull'utilita' della mascherina sembrano pero' divisi. L'immunologo Stefano Abbrignani del Cts invita alla prudenza e tra tutti gli obblighi considera quello di tenere la mascherina "il meno scocciante", ma non tutti nel comitato la pensano come lui. Forse l'estate a volto scoperto è veramente piu' vicina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascherina, quando decade l'obbligo? Tutte le date probabili

ParmaToday è in caricamento