rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Attualità

"Mio padre, paziente oncologico 69enne, multato nel parcheggio dell'ospedale"

La protesta di una cittadina: "Ha lasciato l'auto nell'area di sosta di via Volturno per una medicazione, sanzionate in tutto una cinquantina di persone"

"Nella mattinata di ieri, venerdì 11 marzo, mio padre ha parcheggiato l'auto nel parcheggio di via Volturno per recarsi in chirurgia generale per una medicazione. Ha lasciato la macchina in sosta: non c'era posto negli spazi tracciati perché il parcheggio, come sempre in certe ore della mattina, era strapieno".

Inizia così il racconto della figlia di un paziente oncologico di 69 anni che ieri mattina si è recato all'Ospedale Maggiore, entrando dall'ingresso di via Volturno. Il problema dell'area di sosta, utilizzata quasi esclusivamente da pazienti, lavoratori dell'ospedale e studenti di medicina, è noto da anni: gli stalli di sosta sono molto spesso occupati. 

"A partire dalle ore 9 alcuni agenti della polizia locale sono intervenuti ed hanno multato una cinquantina di auto di pazienti parcheggiate in quel momento al di fuori degli stalli di sosta destinati alle auto. Questo perché, da anni, i pazienti che si recano in ospedale non trovano posto e parcheggiano anche al di fuori delle linee per poter accedere ai reparti medici".

Ad ognuna delle auto che si trovavano fuori dagli stalli, circa una cinquantina, gli agenti hanno inferto una multa che ammonta a 60 euro, solo se pagata entro 5 giorni. "Non sto negando il fatto che fosse parcheggiata in modo scorretto ma sto invece dicendo che il problema andrebbe affrontato in un altro modo, non riempiendo di multe i pazienti che arrivano in ospedale per visite e medicazioni". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mio padre, paziente oncologico 69enne, multato nel parcheggio dell'ospedale"

ParmaToday è in caricamento