menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mobilità: dal 1° febbraio anche al Campus stop alle auto più inquinanti, Euro 3 diesel e Euro 1 benzina

Anche l’Università contribuisce al miglioramento della qualità dell’aria: al Campus divieti di circolazione simili a quelli in vigore all’interno delle tangenziali

Dal 1° febbraio anche al Campus Scienze e Tecnologie dell’Università di Parma saranno in vigore divieti di circolazione per alcune categorie di veicoli, come già accade all’interno dell’anello delle tangenziali: fino al 31 marzo, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30, non potranno circolarvi le auto Diesel fino a Euro 3 compreso e le auto a benzina fino a Euro 1 compreso.

Con questa iniziativa il Campus Scienze e Tecnologie intende volontariamente dotarsi di regole del tutto simili a quelle valide per l’ampia area della città compresa nell’anello delle tangenziali, con l’obiettivo di dare un contributo fattivo al miglioramento della qualità dell’aria, tema oggi particolarmente importante e sentito specialmente nel bacino della pianura padana.

Chi possiede auto delle categorie non ammesse dovrà quindi parcheggiare la propria vettura fuori dall’area del Campus, e utilizzare eventualmente, per gli spostamenti interni, le 2 linee di autobus attive.

L’Ateneo di Parma vuole quindi in questo modo dare un contributo concreto e doveroso verso una maggior tutela della qualità dell’aria. La valenza di questa iniziativa è stata riconosciuta (unitamente ai contributi determinati dalla riduzione delle emissioni delle caldaie a gas naturale e dalla costruzione di nuovi tratti di pista ciclabile) in fase di rilascio dell’Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) del Campus da parte dell’Agenzia Regionale per la Prevenzione, l’Ambiente e l’Energia dell’Emilia-Romagna (ARPAE).

Tale Autorizzazione, che fotografa lo stato attuale delle emissioni in atmosfera al Campus, ricomprende anche il nuovo impianto sperimentale di cogenerazione alimentato da syngas da gassificazione di biomasse che opererà all’interno del Campus nell’ambito delle attività del progetto di ricerca Synbiose (www.synbiose.it), presentato lo scorso 11 dicembre e che costituisce un contributo significativo all’attività di ricerca e agli obiettivi di riduzione di emissioni di anidride carbonica previsti dal Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile del Comune di Parma.

Sempre coerentemente ai principi di sostenibilità che vedono l’Ateneo in prima linea, si prevede l’installazione anche al Campus di una centralina per il monitoraggio della qualità dell’aria, come già in diverse altre zone della città di Parma.

I divieti in dettaglio

Dal 1° febbraio e fino al 31 marzo 2019, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30, sarà in vigore l’istituzione del divieto di circolazione per le seguenti categorie di veicoli:

autoveicoli alimentati a benzina omologati pre Euro ed Euro 1;
autoveicoli Diesel cat. M1, M2, M3, N1, N2, N3 omologati pre Euro, Euro 1, Euro 2, Euro 3;
ciclomotori e motocicli omologati pre Euro

Le deroghe sono state definite in analogia a quanto fatto dal Comune di Parma, e comprendono gli autoveicoli elettrici e ibridi; i ciclomotori e motocicli elettrici; gli autoveicoli a gas metano o GPL.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, aumentano i positivi: sono 130

  • Cronaca

    Ristoranti: ecco tutte le regole per la riapertura

  • Cronaca

    Ferito da un tronco, grave un boscaiolo

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

  • Cronaca

    Prosciutto di Parma, 2020 anno nero: calano vendite ed export

  • social

    Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento