Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità

MobilitAria, anche Parma vicine al target della decarbonizzazione 2030

I parametri: trasporto pubblico non inquinante, mobilità ciclabile, mobilità condivisa, tasso di motorizzazione, elettrificazione parco veicolare privato, impatto sulla salute dell’inquinamento atmosferico, sicurezza stradale

Milano e Firenze sono le città che si avvicinano di più ai target 2030 di decarbonizzazione e mobilità sostenibile. E c'è anche Parma. È quanto emerge dalla nuova edizione di MobilitAria 2024 in cui l’indice sintetico che misura lo stato della mobilità sostenibile delle città viene aggiornato con i nuovi dati, esteso a quattro città (Bergamo, Padova, Parma, Prato) che insieme a Bologna, Firenze, Milano, Roma e Torino fanno parte delle città NetZero 2030 (selezionate dalla Commissione Europea per raggiungere un impatto climatico zero entro il 2030), e integrato con nuovi indicatori.

Tale indice valuta, attraverso un valore riassuntivo, la 'distanza' delle 18 città monitorate dall’Osservatorio sulla Mobilità Urbana Sostenibile dall’obiettivo di decarbonizzazione e vivibilità urbana, calcolando per i due anni in cui sono disponibili i dati, 2020 e 2021, la media dei valori di sette dimensioni: trasporto pubblico non inquinante, mobilità ciclabile, mobilità condivisa, tasso di motorizzazione, elettrificazione parco veicolare privato, impatto sulla salute dell’inquinamento atmosferico, sicurezza stradale.

Emerge un numero per ognuna delle 18 città che dimostra la distanza tra la situazione odierna ed il 2030, che corrisponde al 'Deficit sintetico divario 2020-2021 rispetto all’obiettivo 2030 di decarbonizzazione e mobilità sostenibile' da cui è stata poi stilata la 'classifica' del Deficit sintetico. In questa classifica, il report indica: Milano e Firenze che si avvicinano di più ai target, contrariamente a Reggio Calabria, che nel 2021 registra il -104% ed un grave deficit di mobilità sostenibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MobilitAria, anche Parma vicine al target della decarbonizzazione 2030
ParmaToday è in caricamento