rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Attualità

Le multe per gli over 50 che non si vaccinano: sanzioni fino a 1.500 euro

A partire dal 1° febbraio sarà irrogata dall'Agenzia delle Entrate

Multe per gli over 50 che non rispetteranno l'obbligo vaccinale. Il decreto legge approvato il 5 gennaio prevede, a partire dal 1° febbraio 2022 una sanzione di 100 euro una tantum per chi deciderà di non vaccinarsi. 

A precisarlo è lo stesso palazzo Chigi in attesa che sia pubblicato il testo completo del nuovo decreto che introduce l'obbligo vaccinale per tutti i cittadini italiani e stranieri, di almeno 50 anni, residenti in Italia o soggiornanti nel nostro Paese iscritti o meno al Servizio sanitario nazionale. 

La sanzione di 100 euro una tantum sarà automatica e sarà irrogata dall'Agenzia delle entrate, attraverso l'incrocio dei dati della popolazione residente con quelli risultanti nelle anagrafi vaccinali regionali o provinciali.  Le multe scatteranno dal primo febbraio 2022 per permettere a chi deve ancora vaccinarsi di prenotare la somministrazione: la certificazione è infatti valida dopo 14 giorni dall'avvenuta vaccinazione. Per gli over 50 guariti dal Covid il vaccino diventerà obbligatorio alla scadenza del Green Pass valido sei mesi dal tampone negativo che certifica la guarigione (qui di seguito i dettagli).

L'obbligo di vaccino per gli over 50 sarà valido dal giorno successivo alla pubblicazione del decreto-legge nella Gazzetta Ufficiale, ed è attualmente previsto fino al 15 giugno 2022. Pertanto chi è nato prima del 15 giugno 1972 avrà tempo fino al 31 gennaio per ricevere almeno la prima dose di vaccino anti covid. Dal 1 febbraio 2022 in pratica chi non risulterà in regola con l'obbligo vaccinale si vedrà recapitare una sanzione direttamente irrogata dall'agenzia delle Entrate. Il decreto infatti prevede che sarà la stessa Agenzia, attraverso l'incrocio dei dati della popolazione residente con quelli risultanti nelle anagrafi vaccinali regionali o provinciali, a spedire una sanzione di 100 euro una tantum. 

Il super green pass per lavorare: le sanzioni

Se la sanzione una tantum che il Governo impone ai non vaccinati over 50 è tutt'altro che salata, ben più pesanti sono le multe per quei lavoratori pubblici, privati e i liberi professionisti over 50 che accedono ai posti di lavoro non in regola con le scadenze vaccinali: costoro infatti dal 15 febbraio 2022 saranno soggetti all'obbligo di possedere un Green Pass rafforzato per lavorare. Chi verrà invece trovato sul luogo di lavoro senza super green pass rischia una sanzione da 600 a 1.500 euro. Oltre a risultare assente ingiustificato perdendo così il diritto a retribuzione e contributi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le multe per gli over 50 che non si vaccinano: sanzioni fino a 1.500 euro

ParmaToday è in caricamento