Nastrini d’oro per accendere la speranza contro i tumori infantili: l’Oncoematologia di Parma si copre di luci

Il reparto partecipa alla campagna di sensibilizzazione sul cancro infantile promossa dalle Associazioni. Nella Capretti, Noi per Loro: “Quando si ammala un bambino, si ammala tutta una famiglia con lui”

Nastrini d’oro per accendere la speranza, nastrini d’oro per ricordare quanto siano preziosi i  bambini e quanto ancora siano numerosi gli adolescenti colpiti dal cancro che rimane, la principale causa di morte per malattia nei più giovani. E questa mattina la Pediatria e Oncoematologia dell’Ospedale dei bambini si è illuminata dei nastrini d’oro di Noi per Loro, associazione che ha aderito alla campagna di sensibilizzazione sul cancro infantile “Accendi d’Oro, Accendi la speranza”, promossa da FIAGOP (Federazione Italiana Associazioni Genitori e Guariti Oncoematologia Pediatrica).

“Anche a Parma – spiega Nella Capretti presidente di Noi per Loro - vogliamo rilanciare a gran voce la campagna per riconoscere apertamente il coraggio, la forza e la resilienza dei bambini e degli adolescenti impegnati a combattere il cancro. E’ fondamentale stare vicini alle famiglie, esprimere solidarietà ai loro fratelli, all’intera famiglia, perché quando si ammala un bambino, tutta la famiglia si ammala con lui”.

L’invito dell’Associazione è quindi quello di indossare un nastrino dorato, simbolo della campagna, con cui scattare una foto da condividere sui social scegliendo uno degli hashtag dedicati all’iniziativa: #accendidoro, #iostoconfiagop, #GoGold.

“Cercare una maggiore sensibilizzazione sul cancro infantile – precisa Patrizia Bertolini, direttore della Pediatria e Oncoematologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma – significa fare informazione e portare i genitori e i medici ad avere maggior consapevolezza dei primi sintomi, favorendo diagnosi più precoci. La sopravvivenza per alcune malattie è veramente alta anche superiore al 90%, ma vogliamo arrivare ad un futuro sintetizzato dalla frase che è il motto della Società italiana di oncologia pediatrica: nessun bambino deve morire di cancro. Diventa quindi importante  - conclude Bertolini - un aumento dei finanziamenti alla ricerca, per terapie più adatte e più mirate ai bambini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal sito accendidoro.it è possibile scaricare la sagoma del nastrino da scaricare, colorare e decorare secondo la propria fantasia, e diffondere sui social, utilizzando gli hashtag indicati su www.accendidoro.it. Il focus della campagna sarà una riflessione attenta al delicato tema dei fratelli dei bambini e degli adolescenti oncoematologici, sul quale FIAGOP aprirà una finestra di ascolto e discussione nella web conference, in programma mercoledì 23 settembre dalle ore 17 alle ore 19, su piattaforma Zoom e diretta FB e Youtube.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

  • Coronavirus: Parma supera i 100 nuovi contagi in un giorno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento