Martedì, 16 Luglio 2024
IL PROGETTO

Nuovo Tardini, novità sul parcheggio: ecco come cambia il traffico

Conta 160 posti auto che saranno adibiti ad uso esclusivo dell’hospitality durante il giorno dell’evento. Sorgerà planimetricamente nell’area compresa tra il portale storico, i due caselli, la facciata del nuovo stadio e le mura di confine

Dalla mobilità alla copertura degli spalti, dall’inserimento nel contesto urbano all’abbattimento delle barriere architettoniche. Avanza il percorso partecipativo che coinvolge i cittadini per il restilyng dello Stadio Tardini. Dopo aver presentato il Dossier di progetto e aver avviato un confronto con la cittadinanza, il percorso partecipativo relativo al nuovo stadio si appresta ad approfondire e discutere i temi connessi alla proposta progettuale negli incontri pubblici tematici. 

I prossimi incontri pubblici (Auditorium di Palazzo del Governatore, ore 20.30, oltre ai tavoli di approfondimento dell'Auditorium di Palazzo del Governatore, ore 18.00 dell’11, 17 e 19 gennaio) saranno dedicati rispettivamente all’inserimento nel tessuto urbano e sociale del Progetto, alla sostenibilità ambientale e alla apertura alla comunità. Uno dei maggiori problemi che affliggono e caratterizzano gli stadi, è l’impatto che questi hanno sul contesto. Tali situazioni, come ovvio, vengono ampliate nel caso di uno stadio urbano, inserito quindi in un contesto consolidato. Le dinamiche legate alla gestione durante un evento sportivo, sono frutto di una multidisciplinarietà eccezionale rispetto alle condizioni normali con le quali una città si trova a confrontarsi tutti i giorni. A determinare le azioni messe sul campo, sono fondamentalmente principi, stabiliti dalle autorità competenti, che vanno nella direzione della tutela sia degli utenti dello stadio, sia del contesto urbano. Tali azioni sono totalmente svincolate dalla progettazione del nuovo Stadio

Screenshot 2023-01-09 alle 16.35.56

L’accessibilità carrabile allo stadio Tardini avverrà, per il pubblico, unicamente attraverso il parcheggio posto al di sotto della piazza centrale. L’ingresso e l’uscita dal parcheggio avvengono mediante due rampe poste in prossimità dei muri di confine a nord e ad overst dello stadio, ottimizzando l’operatività sia durante gli eventi che durante il normale fuznionamento. La rampa di ingresso è collocata su via Torelli, mentre quella di uscita è posta su viale Partigiani d’Italia, entrambe a debita distanza dalle intersezioni del piazzale in modo da evitare possibili conflitti. La configurazione di accesso ed uscita del parcheggio è stata studiata mediante modello di traffico, al fine di limitare gli impatti generati sulla rete al contorno. La scelta finale, a fronte di percorsi leggermente più lunghi in fase di accesso ed uscita, è, come vedremo, quella migliore in relazione ai volumi di traffico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Tardini, novità sul parcheggio: ecco come cambia il traffico
ParmaToday è in caricamento