Occhio alla truffa: falsi tecnici in azione in Pedemontana

Tutti i consigli per non cadere nell'inganno

Sono giunte segnalazioni, in particolare da Sala Baganza, di falsi tecnici di aziende multiservizi, ma potrebbero usare altre strategie, che in queste ore suonano alla porta delle persone, soprattutto anziane, per mettere a segno truffe e furti. E purtroppo in qualche caso pare che ci siano anche riusciti. La Polizia Locale dell’Unione Pedemontana Parmense raccomanda di prestare la massima attenzione e, prima di aprire porte e cancelli, di verificare sempre l’identità di sedicenti tecnici, operai di aziende multiservizi, rappresentanti del Comune o delle Forze dell'Ordine.

Oltre a chiedere loro di mostrare il cartellino o un documento di riconoscimento, si può contattare direttamente le ditte, gli enti o le aziende per le quali dicono di lavorare, oppure la centrale operativa della Polizia Locale dell’Unione in via Donella Rossi 1 a Felino, che risponde al numero 0521 833030, e i carabinieri, componendo il 112. Si ricorda inoltre che gli interventi a domicilio per mettere a segno truffe, vengono annunciati anche telefonicamente da persone che chiedono un appuntamento per poter entrare in casa e fare dei controlli. Addirittura, in questo periodo, per capire se si è contagiati dal Covid, proponendo tamponi o esami sierologici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

Torna su
ParmaToday è in caricamento