Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità

Week end a rischio caos: oggi lo sciopero dei treni

Dalle ore 21 del 6 alle 21 del 7 luglio

Alle ore 21 di sabato 6 luglio scatta lo sciopero nazionale di 24 ore dei treni. Durerà fino alle ore 21 di domenica 7 luglio. Interessa il personale ferroviario del Gruppo Fs Italiane, Trenitalia, Italo, Trenord e dei treni Sad. La protesta indetta dai sindacati Cub, Sgb e Uilt-Sgk. uglio.

Lo sciopero nazionale potrebbe avere un impatto significativo sulla circolazione ferroviaria e comportare cancellazioni totali e parziali di Frecce, Intercity e treni del Regionale di Trenitalia e Trenitalia Tper. Gli effetti, in termini di cancellazioni e ritardi, potranno verificarsi anche prima e protrarsi oltre l’orario di termine dello sciopero.   

Sciopero dei treni, perché non ci sono fasce di garanzia

Per lo sciopero del 6 e 7 luglio non sono previste fasce di garanzia. Questo succede perché si tratta di un weekend e le corse tutelate sono previste nei giorni feriali per consentire lo spostamento dei pendolari. 

I treni che si troveranno in viaggio a sciopero iniziato arriveranno comunque alla destinazione finale se è raggiungibile entro un'ora dall'inizio dell'agitazione sindacale. Trascorso tale periodo, i treni potranno fermarsi in stazioni precedenti alla meta.

C'è rischio di di disagi per i viaggiatori che avevano una prenotazione proprio in quella fascia oraria: "Dalle ore 21:00 di sabato 6 alle ore 21:00 di domenica 7 luglio 2024 i treni possono subire cancellazioni o variazioni, per uno sciopero nazionale del personale del Gruppo FS, Trenitalia, Trenitalia Tper e Trenord. L'agitazione sindacale può comportare modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione". Essendo un weekend non sono previste fasce di garanzia, ma sul sito di Trenitalia è comunque possibile consultare la lista dei treni garantiti in caso di sciopero

“Dalle ore 21:00 di sabato 6 alle ore 21:00 di domenica 7 luglio 2024 i treni possono subire cancellazioni o variazioni, per uno sciopero nazionale del personale del Gruppo FS, Trenitalia, Trenitalia Tper e Trenord”, si legge sul sito di Trenitalia, dove viene precisato che “l’agitazione sindacale può comportare modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Week end a rischio caos: oggi lo sciopero dei treni
ParmaToday è in caricamento