Oliviero Toscani: "Chiedo scusa a Parma, io non sono quella frase"

Lettera del noto fotografo dopo le polemiche

Una vita non puo' esaurirsi in una manciata di parole che ho pronunciato in maniera maldestra e inaccorta, ma senza alcun intento offensivo. Dopo aver chiesto scusa 'a Genova', chiedo quindi scusa anche 'a Parma'". Lo scrive Oliviero Toscani che sulla Gazzetta di Parma, indirizzandosi alla città in quanto "coinvolto nelle iniziative di Parma Capitale della cultura 2020", esordisce dicendo: "...mancano pochissimi giorni alla partenza, prevista per il 13 febbraio, del progetto 'Imagine Parma - Points of view' e io mi sento in dovere di scrivere questa lettera", in relazione alle sue dichiarazioni sul crollo del Ponte Morandi che hanno portato fra l'altro alla chiusura della sua storica collaborazione con il gruppo Benetton, per volontà di quest'ultimo. "Io non sono quella frase", rivendica Toscani affermando di averla detta "senza alcuna intenzione offensiva o irridente verso le vittime" e di essersi immediatamente scusato".

"Ho formulato una frase che, quand'anche pronunciata senza alcuna intenzione offensiva o irridente verso le vittime del Ponte Morandi, ha causato disagio e riprovazione in tante persone, prime tra tutti famigliari delle vittime, già caricati di un dolore e un'angoscia pesantissimi" ammette Toscani. "Le polemiche di questi giorni - prosegue -, seguite da una mia frase pronunciata durante un programma radiofonico, sono naturalmente arrivate anche a Parma". "Mi sono immediatamente scusato con tutti e, in particolare, con chi in quella tragedia ha perso persone care" dice Toscani. "Sono grato a Egle Possetti, che rappresenta i parenti delle vittime con una dignità che mi colpisce e che poche volte mi è capitato di vedere, che ha immediatamente accettato queste scuse. Ci siamo sentiti e spero di incontrarla presto per manifestarle di persona il mio rincrescimento per l'accaduto"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

  • Parma scongiura la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento