rotate-mobile
Attualità

Onore al Milite Ignoto. Il Treno della Memoria a Parma

E’ stato un momento toccante e partecipato che ha visto lo schieramento dei Labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma della città, un momento fortemente condiviso che si è svolto alla presenza di numerose autorità civili e militari

E’ stato ricevuto con tutti gli onori il Treno del Milite Ignoto che all’alba ha fatto tappa a Pama. Ad accoglierlo, per l’Amministrazione Comunale della città, il presidente del Consiglio Comunale, Michele Alinovi, accompagnato dal Gonfalone della Città di Parma, con al seguito gli agenti di Polizia Locale. Un momento rievocativo per non dimenticare il viaggio del treno speciale che nel 1921 trasportò la salma del soldato “sconosciuto”, il Milite Ignoto, all’Altare della Patria a Roma. Il viaggio del treno ha inteso, in questo modo, unire idealmente tutta l’Italia e tutti gli italiani, coinvolgendo le diverse generazioni. 

E’ stato un momento toccante e partecipato che ha visto lo schieramento dei Labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma della città, un momento fortemente condiviso che si è svolto alla presenza di numerose autorità civili e militari.  

Erano presenti la parlamentare e consigliera Comunale, Laura Canvandoli, i rappresentanti di diverse Amministrazioni Locali, con i Gonfaloni dei Comuni di Neviano degli Arduini, ha presenziato la Sindaca Raffaella Devincenzi; di Colorno, ha presenziato il consigliere comunale Jacopo Rosa; di Sorbolo Mezzani era presente il Sindaco Nicola Cesari; di Torrile con il Sindaco, Alessandro Fadda, di Traversetolo con il Sindaco, Simone Dall’Orto. Inoltre erano presenti il Sindaco di Fontevivo, Tommaso FiazzaGiuseppe Delsante, Sindaco di Corniglio; il Vicesindaco di Langhirano, Anthony MonicaErmes Boraschi, Sindaco di Palanzano 

Il Treno del Milite Ignoto ha fatto sosta al binario uno della stazione ferroviaria di Parma, a poco più di un anno di distanza dal centenario, celebrato nel 2021, quando partì da Aquileia diretto a Roma. In questo caso ha seguito un percorso alternativo, da La Spezia a Parma, toccando le stazioni di Borgo Val di Taro, Ostia Parmense, Roccamurata, Berceto, Solignano, Fornovo di Taro, Ozzano Taro, Collecchio, Vicofertile, e Parma, per coinvolgere le località escluse dal viaggio lo scorso anno. L’evento è stato promosso dallo Stato Maggiore della Difesa in collaborazione con il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e con il supporto della Fondazione FS e, a livello locale, da I.N.G.O.R.T.P – Guardia d’Onore Reali Tombe Pantheon. 

Il treno storico è stato allestito da Fondazione FS Italiane e dal Reggimento Genio Ferrovieri ed è composto da una locomotiva a vapore Gr. 740, un bagagliaio 1926, un carro K, due carrozze “Centoporte”, una carrozza “Centoporte a salone”, un carro “Carnera”, una carrozza prima classe Az 10. 000, una carrozza “Grillo”, una carrozza cuccette tipo “1957 T” e una locomotiva diesel.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Onore al Milite Ignoto. Il Treno della Memoria a Parma

ParmaToday è in caricamento