Giovedì, 24 Giugno 2021
Attualità

Ospedale di Parma: donazione alla Breast Unit interaziendale

Serena Chiari consegna il frutto della raccolta fondi lanciata su fb per sostenere la struttura che l’ha seguita durante la malattia

Il primo grazie lo ha detto con un fiore. Una violetta di Parma stilizzata che Serena Chiari, insieme al compagno Nicola Dossena, ha trasformato nel logo della struttura di cura per i tumori al seno di Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma e Azienda Usl, con sede al Maggiore. Ed ora quel fiore colora felpe e magliette che Serena ha voluto donare al personale della Breast Unit interaziendale, di cui è responsabile Antonino Musolino.

“Era il 31 ottobre 2019 quando venne presentato il logo della Breast Unit e la brochure informativa dei quali io e Nicola, il mio compagno, abbiamo curato la realizzazione grafica – spiega Serena -. Il passo successivo era la stampa delle brochure per distribuirle alle pazienti e agli ambulatori senologici di Parma e provincia”. Per farlo, Serena lancia una raccolta fondi sul suo profilo Facebook, che poi estende ad altre piattaforme, e si pone come obiettivo la cifra di 1500 euro. Dopo due mesi l’aveva raggiunta e ha potuto dare alle stampe sia brochure che felpe e magliette di cui ha omaggiato il personale che ha voluto ringraziarla indossando la “sua” violetta. A lei e Nicola il grazie del personale sanitario, di Antonino Musolino e Leonardo Quartieri nonché del direttore dell’Oncologia medica del Maggiore Francesco Leonardi.

 “Sono molto felice di questa bella esperienza, da paziente della Breast Unit ho ricevuto del bene, che in piccolissima parte ho cercato di ripagare – ha dichiarato Serena ringraziando le persone che le hanno consentito di raggiungere l’obiettivo. “Un grazie ad ogni singolo donatore, la tipolitografia Rongoni di Asola (MN) che ha stampato gratuitamente le prime 1000 brochure, in particolare Francesca Azzini e Davide Caleffi per la sensibilità dimostrata verso il progetto; Lilt Parma, per aver donato le spille identificative per il personale sanitario. Un sentito ringraziamento anche a Gianfranco di Pandora Promozionali ed a Emanuele di Tipografia Ferretti di Parma, per la disponibilità. Non ultimi, un sentito grazie anche a tutti coloro che ci hanno aiutato a condividere la raccolta fondi spargendo la voce”.

La Breast Unit

La Breast Unit assicura la partecipazione al programma di chirurghi, radiologi, patologi, oncologi, radioterapisti, infermieri, tecnici di radiologia e esperti nella gestione dei dati clinici che dedicano la loro attività al trattamento della mammella, oltre al chirurgo plastico, al fisiatra e fisioterapista, al medico nucleare, al genetista e allo psicologo. La Breast Unit mette insieme un percorso di diagnosi, terapia e controllo della malattia del tumore al seno. 

La struttura delle Aziende sanitarie di Parma mette in rete: Screening mammografico, Radiologia senologica; Chirurgia senologica; Oncologia medica; Radioterapia; Medicina nucleare; Chirurgia plastica; Medicina riabilitativa; Anatomia patologica; Registro tumori provinciale; Counseling genetico e Centro Hub regionale di genetica per il rischio eredo-familiare del tumore al seno e dell’ovaio. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Parma: donazione alla Breast Unit interaziendale

ParmaToday è in caricamento