menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospedale di Vaio: la nuova ala entra in funzione

Dal 26 novembre, operativi gli ambulatori specialistici al primo piano. I trasferimenti continuano fino a fine anno. In corso le telefonate per avvisare del cambio di sede i cittadini che hanno prenotazioni fissate in questi ambulatori

In attesa del taglio del nastro, programmato per i primi giorni di dicembre, la nuova ala (corpo M) dell’Ospedale di Vaio entra in funzione. Dal 26 novembre, al primo piano, saranno aperti 20 ambulatori specialistici di ospedale e distretto oggi operativi nel corpo O. Al corpo M si accede seguendo la segnaletica stradale provvisoria, oppure prendendo la direzione “chiesa”. La nuova ala ha un parcheggio dedicato.

Questo l’elenco degli ambulatori aperti nella nuova sede dal 26 novembre. Ambulatori della neurologia (EEG – elettroencefalografia; EMG elettromiografia; potenziali evocati; sclerosi multipla; Parkinson; spasticità; epilessia; tossina botulinica; cefalee malattie neuromuscolari e cerebrovascolari; malattie extrapiramidali; day service neurologico) e gli ambulatori: ECG – elettrocardiogramma; centro antifumo; ipertensione; diabetologico; pneumologico; allergologico; epatologico; NAO - nuova terapia anticoagulante orale.

L’Azienda USL sta provvedendo ad avvisare del cambio di sede i cittadini che hanno visite e esami fissati in questi ambulatori e che quindi hanno indicato nel foglio di prenotazione il corpo O.

Sono già programmati anche i trasferimenti degli altri ambulatori specialistici, che andranno ad occupare il secondo piano dal 3 dicembre e il terzo dal 10 dicembre. Almeno fino a fine anno, restano aperti nel corpo O gli ambulatori di endocrinologia,  mammografia ed ecografia ginecologica.

La Direzione dell’Azienda USL si scusa fin da ora per eventuali disagi che si potranno verificare e invita i cittadini in caso di necessità a rivolgersi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico tel. 0524.515538 dal lunedì al venerdì dalle 9  alle 13 o al numero verde 800.033.033, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18, il sabato dalle 8.30 alle 13.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 2 morti e 70 nuovi casi

  • Cronaca

    Parma resta in zona arancione

  • Sport

    Vigilia contro la Samp, D'Aversa: “Abbiamo ancora qualche infortunio”

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento