menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospedale di Vaio: taglio del nastro per la nuova ala

Il 5 dicembre, alla presenza del Presidente della Regione Stefano Bonaccini. Continuano i trasferimenti dei poliambulatori

Taglio del nastro per la nuova ala (corpo M) dell’Ospedale di Vaio. L’inaugurazione è programmata per il 5 dicembre, alle ore 13, alla presenza del Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. Intervengono: Elena Saccenti, Direttore Generale dell’AUSL, Andrea Massari, Sindaco di Fidenza e Filippo Fritelli, Sindaco di Salsomaggiore. Benedice i nuovi locali il Vescovo di Fidenza Ovidio Vezzoli.

Intanto, continuano i trasferimenti degli ambulatori specialistici. Dal 3 dicembre, infatti sono operativi nella nuova ala il Servizio Salute donna-Consultorio familiare, con gli ambulatori: allattamento, OBI pediatrico, ecografia pediatrica, psicologia, fertilità, ginecologico, uroginecologico, ecografia ginecologica, pediatrico, terapia antalgica, colposcopia.

L’Azienda USL sta provvedendo ad avvisare del cambio di sede al corpo M i cittadini che hanno visite e esami fissati in questi ambulatori e che quindi hanno indicato nel foglio di prenotazione la “vecchia” sede, al corpo O.

Al corpo M si accede seguendo la segnaletica stradale provvisoria, oppure prendendo la direzione “chiesa”. La nuova ala ha un parcheggio dedicato.

I cittadini in caso di necessità per le nuove sedi al corpo M possono rivolgersi  all’Ufficio Relazioni con il Pubblico tel. 0524.515538 dal lunedì al venerdì dalle 9  alle 13 o al numero verde 800.033.033, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18, il sabato dalle 8.30 alle 13.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

E' morto Rocco Caccavari: il ricordo di Lenz Fondazione

Attualità

Crisi di Governo, Pizzarotti: "Serve stabilità: ecco la mia ricetta"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento