rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Attualità

Parma Estate 2023: quasi 200 appuntamenti tra giugno e luglio

Il cartellone di iniziative culturali, sostenuto dal Comune, che animerà Parma e i suoi quartieri con cinema, teatro, musica, letteratura farà diventare Parma un grande spettacolo sotto le stelle

Da domani inizierà la bella stagione: la più attesa e la più vitale. L’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Parma non si è fatto trovare impreparato con un appuntamento che, per le città, coincide con la possibilità di vivere le piazze, i parchi e i cortili dei Palazzi storici come teatri a cielo aperto dove assistere ad occasioni culturali, concerti e spettacoli.

Scarica tutto il PROGRAMMA 

“Oggi presentiamo un programma di appuntamenti” ha annunciato Lorenzo Lavagetto, Vice Sindaco e Assessore a Cultura e Turismo “che vuole offrire alla città una diffusa offerta culturale per tutti e tutte. Costruirlo così ampio e inclusivo ha rappresentato per i Settori del Comune uno sforzo significativo a cui abbiamo affidato il compito di ristabilire un contatto con il modo di pensare Parma una città generatrice di cultura che ci ha lasciato l’esperienza di Parma Capitale e di affidare, alla fruizione culturale condivisa e partecipata, un veicolo di aggregazione e di riqualificazione sia in senso sociale che di spazi urbani. Per questo molte iniziative si svolgeranno in luoghi non consueti e non centrali. Se, giusto un anno fa, abbiamo assistito ad una poco convinta partecipazione alla consultazione elettorale, durante il primo anno di amministrazione, è sempre stato chiaro come per Parma i temi culturali siano importanti, come si nutra felicemente di musica, letteratura ed arte. Già questa primavera i segnali evidenti della completa fuoriuscita dalla pandemia sono stati la risposta straordinaria agli incontri letterari di LiberAvoce che ha fatto pulsare i libri nel cuore della piazza, alle mostre, agli appuntamenti del Festival della Lentezza che per la prima volta è arrivato in città, all’inaugurazione di una biblioteca pubblica in quartiere Montanara e alla tappa della 1000 Miglia. Parma è una città curiosa di incontri e di scoperte: sono quasi 200 gli appuntamenti, quasi tutti gratuiti, che la attendono nelle prossime settimane. Molti altri se ne aggiungeranno fino a settembre.”.

Musica classica, grandi concerti pop al Parco Ducale, il dialetto in scena e le favole a teatro per i più piccoli, i brividi del mercoledì notte dei Giardini della paura, gli appuntamenti dell’arena estiva di Teatro Due, l’Apocalisse che il Lenz ha allestito al Wopa, i film e gli incontri con i registi del cinema Astra, la danza contemporanea, gli incontri con gli autori alla Biblioteca Malerba, e anche le mostre d’arte a Palazzo del Governatore e a Palazzo Pigorini si alterneranno in un’estate dove nessuno rimarrà escluso.

“L’estate 2023 ripropone rassegne che hanno una tradizione importante, ma anche proposte inedite scelte tramite bando aperto alle realtà del territorio e non solo, e consolida un’alleanza con i musicisti del Conservatorio e della Fondazione Arturo Toscanini e la sua giovane formazione Next. La loro musica fa parte del tessuto culturale di Parma, è una nostra eccellenza in ambito di formazione e di creazione di talenti: la città la potrà conoscerla e apprezzarla meglio. Nel programma anche tanto jazz e i grandi nomi del programma al parco Ducale. L’Assessorato ha svolto il ruolo di sostegno, di coordinamento e di promozione che gli compete nel comporre il calendario, ma ha voluto anche realizzare una nuova topografia delle iniziative e degli spettacoli, diffondendole, cioè, oltre il centro storico.” Spiega ancora Lorenzo Lavagetto “Abbiamo realizzato una connessione, in special modo, con i quartieri San Leonardo, Pablo, Montanara e Lubiana, sia per generare occasioni di aggregazione sociale, ma anche per dimostrare come nuovi spazi possano diventare poli culturali attrattivi. Nei prossimi mesi, quindi, una vivace, spettacolare e diffusa marea di eventi darà appuntamento a chi abita Parma e chi la sceglierà. Per stare insieme e per vivere una città sempre più europea”.

Saranno quindi coinvolti spazi dei quartieri fuori dal centro storico con proposte itineranti, tra cinema, musica e attività di intrattenimento vario di grande richiamo per target differenti dai 7 progetti risultati idonei dal bando.

Nella selezione delle progettualità pervenute particolare attenzione è stata data, come indicato nel bando, alle proposte di eventi che hanno coinvolto gli spazi dei quartieri fuori dal centro storico, tra cui lo spazio esterno della nuova Biblioteca Luigi Malerba recentemente inaugurata al pubblico, con proposte itineranti, tra cinema, musica e attività di intrattenimento vario di grande richiamo per target differenti. Questi i 7 progetti risultati idonei: lo spettacolo dal vivo “La realtà raccontata con scanzonato divertimento e intelligente curiosità” che porterà PIF nello Spazio Malerba, nell’ambito della XX edizione della rassegna itinerante Musica in Castello della Piccola Orchestra Italiana; il concerto dal respiro internazionale “Argentina: Escenas En Big Band” della Ja-zz'on Parma Orchestra accompagnata dal sassofonista Javier Girotto che proporrà un bellissimo repertorio a cavallo tra la musica popolare argentina, le influenze italiane di Girotto e la musica Jazz e lo spettacolo di teatro disegnato “Il cuore di Don Chisciotte”, a cura dell’Associazione Signapola, con l’autore e illustratore Gek Tessaro entrambi ospitati nello Spazio Malerba; la rassegna Appennino Valley art Festival di Arti e Suoni aps che, grazie a concerti e spettacoli di musica pop, jazz, blues e swing, cantautorato e tradizione popolare, animeràl’estate con appuntamenti in programma in tanti quartieri cittadini, da Piazzale Pablo alla Biblioteca Malerba, dal Centro Giovani Esprit a Vicofertile; la rassegna di cinema itinerante “Strade di cinema, piazze di musica” a cura dell’associazione Cinemino che porterà film dedicati alla musica pop e rock, pensati per pubblici trasversali, in luoghi insoliti di alcuni quartieri di Parma, tra cui Crocetta, Pablo, Molinetto e Lubiana; il ciclo “Parma nel cinema, il cinema a Parma”, a cura dell’associazione Amici di san Leonardo, che offrirà, nel Cortile di casa nel Parco e nell’Aia dell'Abbazia di Valserena (CSAC), tre proiezioni di film d’autore ambientati a Parma ed infine la rassegna “Serate di dialetto” proposta da Videotype, in collaborazione con la Famija Pramzana, dove, in diversi quartieri tra cui Bizzozero, Pablo e San Leonardo, si esibiranno le compagnie dialettali cittadine.

Tra le tante iniziative in calendario uno spazio importante occupa la Festa Europea della Musica che il Comune di Parma sta celebrando con un’ampia e diversificata offerta culturale gratuita promossa e coordinata da Casa della Musica che estenderà le iniziative e i festeggiamenti su più giorni fino al 25 giugno. Concerti e performance di musica dal vivo gratuiti e aperti a tutti che avranno in piazzale San Francesco il proprio fulcro ma che si estenderanno anche in altri luoghi del centro città e al Parco della Musica, grazie alla collaborazione imprescindibile di tante istituzioni e realtà musicali del territorio che si sono strette intorno a Casa della Musica con proposte inedite e variegate che spaziano dalla musica antica alla contemporanea, dal concerto solistico e cameristico ai concerti sinfonici, jazz, pop, dai cori alle bande.

Anche dopo il 21 giugno la Casa della Musica ospiterà nel suggestivo Cortile d'Onore, a fianco di rassegne consolidate come Superba è la notte. La musica incontra la poesia, Un pizzico di Luna e Il Suono nella bellezza, spettacoli e concerti realizzati in collaborazione con le principali istituzioni musicali che collaborano con il Comune di Parma e con altre associazioni musicali che offriranno proposte diversificate per far conoscere nuovi repertori e interpreti di grande valore artistico. Tra queste il Conservatorio di musica “Arrigo Boito”, tra fine giugno e fine luglio, porterà la musica nei quartieri con concerti che proporranno un’ampia gamma di generi musicali – dalla classica a progetti originali di carattere multidisciplinare fino a sperimentazioni innovative dei linguaggi artistici - per intercettare pubblici diversi con particolare attenzione alle nuove generazioni; Innovatorio Music Festival che con concerti di musica leggera e colta, oltre che laboratori e residenze artistiche, eseguiti da musicisti d’eccellenza di livello nazionale e internazionale e da giovani talenti del territorio parmigiano e nazionale, tra cui il prossimo 16 luglio lo straordinario talento del chitarrista jazz Matteo Mancuso e Controtempi - Itinerari Sonori 2023, rassegna giunta alla XXII edizione quest’anno dedicata in particolare alla musica dei Pink Floyd a cinquant’anni dell’uscita “The dark side of the moon”.

Il Parco Ducale sarà poi la cornice del cartellone di concerti proposti da Puzzle Concerti ed Intersuoni con artisti di fama nazionale e internazionale in collaborazione con il Teatro Regio: dai Deep Purple a Biagio Antonacci, da Lazza a Sfera Ebbasta, da Gianni Morandi a Checco Zalone. A questi si aggiungerà il concerto di Madame organizzato da Fondazione Teatro Regio in collaborazione con Arci Caos.

Anche il teatro avrà una ricchissima programmazione estiva promossa dai soggetti teatrali sostenuti dal Comune di Parma: ”, Teatro Due con la stagione estiva nell’Arena Shakespeare attualmente concentrata con la proposta di Reggio Parma Festival del Peer Gynt di Ibsen, Lenz Fondazione con “APOCALISSE” al WoPa, l’Associazione Micro Macro con “Insolito Festival”, il Teatro del Cerchio con "Spazi d'ozio LOFT - Libera Organizzazione Forme Teatrali con la rassegna “Sul Naviglio”; a cui si aggiunge anche la proposta della Compagnia Artemis Danza con la rassegna di danza contemporanea “Intersezioni/NEXT GENERATION”.

A metà agosto in programma, poi, il nuovo spettacolo Chacun ses rêves - A ognuno i suoi sogni del Cirque Bidon, nell’ambito di un tour realizzato da ATER Fondazione e il centro di produzione di circo contemporaneo Teatro Necessario Circo, che tornerà a Parma con la sua carovana trainata da cavalli guidata dal suo storico fondatore François Rauline (detto Bidon).

In Parma Estate 2023 troveranno spazio anche numerose rassegne che proporranno incontri con ospiti di rilievo del panorama nazionale. Nello Spazio Malerba, fra i numerosi incontri in programma a metà luglio, in programma le “Lezioni Treccani”, nell’ambito del tour estivo di Fondazione Treccani organizzato da Kratesis in collaborazione con Comune di Parma, con due appuntamenti di approfondimento musicale che vedranno ospiti il giornalista, conduttore radiofonico e televisivo, Matteo Bordone e il critico musicale e giornalista Ernesto Assante; a questi si aggiungono la presentazione del nuovo libro di Gian Guido Zurli ed Edoardo Fregoso “Maritza. I misteriosi delitti della chiromante” (edizioni Diabasis) con la partecipazione di Fabian Saleh, profiler e docente dell’Università di Harvard e l’incontro “Vivere per scrivere. Scrivere per vivere” con la scrittrice Simona Fasulo, autrice e conduttrice di programmi radiofonici e autrice di documentari.

La X edizione del “Festival della Parola”, organizzata da Rinascimento 2.0, continuerà ad animere l’estate parmigiana con un programma variegato di incontri culturali, concerti, spettacoli e mostre aperti a tutti che vedrà, tra gli appuntamenti, anche Valentina Lodovini in

A FUTURA MEMORIA. dedicato ad Anna Politkovskaja e il giudice Nicola Gratteri allo Csac promosso in collaborazione con ANMIC Parma.

Per il cinema, a fianco delle programmazioni nelle arene estive di Astra e D'Azeglio, tornerà l’attesissima rassegna horror “I Giardini della Paura”, organizzata dall'Ufficio Cinema del Comune di Parma, quest'anno giunta alla sua XXIV edizione e la novità itinerante del “Cinemino” nei quartieri Crocetta, Pablo, Lubiana e Molinetto.

Il calendario, disponibile sul portale del Comune, periodicamente aggiornato, contiene tutte le informazioni utili per vivere l’offerta culturale della città nei mesi di estivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma Estate 2023: quasi 200 appuntamenti tra giugno e luglio

ParmaToday è in caricamento