rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
SOLIDARIETA'

“Parma per la Romagna”, 18mila euro raccolti per la popolazione alluvionata

Grazie alla cena benefica del 27 luglio scorso

 La mobilitazione di Parma per la Romagna, con la cena benefica che si è svolta giovedì 27 luglio in piazza della Pace, ha colto nel segno: sono stati raccolti circa 18mila euro che sono stati devoluti ai Comuni della Romagna colpiti dall’alluvione. I risultati sono stati presentati questa mattina dall’assessore a Città Creativa UNESCO Marco Bosi, dal presidente del Consiglio Comunale Michele Alinovi, dalla vice presidente Federica Ubaldi, insieme a Enrico Bergonzi, presidente di Parma Quality Restaurants, a Giampaolo Zucchi, presidente del Coordinamento Provinciale della Protezione Civile, e a Massimo Fornasari, presidente del Gruppo Panificatori Artigiani Ascom Parma. L’Assessore Marco Bosi ha portato i saluti del Sindaco, Michele Guerra, che si è complimentato per l’ottimo risultato raggiunto. “Abbiamo dato un contributo importante – ha precisato l’assessore – grazie alla generosità dei parmigiani ed alla qualità della proposta messa in campo e resa possibile grazie a tutti quelli che si sono impegnati a livello organizzativo e che ringrazio”.  

Il presidente del Consiglio, Michele Alinovi, ha parlato di un importante momento di restituzione alla città di un risultato prestigioso a testimonianza del fatto che diverse realtà hanno saputo fare squadra. “Un bel risultato ottenuto anche grazie all’impegno sul campo dei consiglieri comunali”. 

Federica Ubaldi, vice presidente del Consiglio Comunale, ha parlato di un risultato che ha visto le varie anime del Consiglio Comunale unite per un obiettivo alto. “Abbiamo lavorato assieme ed abbiamo ottenuto un ottimo risultato. Il mio auspicio è che ci siano anche altre occasioni come questa creando eventi di successo nel segno di un obiettivo condiviso”. Tanti parmigiani il 27 luglio scorso hanno accolto l’invito e hanno partecipato alla cena sotto le stelle di piazza della Pace, organizzata dal Comune di Parma grazie alla collaborazione con Protezione Civile – Comitato Provinciale di Parma e PQR – Parma Quality Restaurants: un appuntamento attraverso il quale i cittadini hanno voluto dare il proprio contributo per dimostrare la solidarietà nei confronti della popolazione romagnola colpita, poco tempo prima, dall’alluvione. Pasta, parmigiano, piadine, salumi, dolci e bevande sono stati il tramite per raccogliere una buona cifra da devolvere e soprattutto attraverso la quale fare sentire la propria vicinanza ai nostri corregionali.  Fondamentale è stato l’apporto solidale che le aziende del territorio hanno voluto esprimere ognuna per il proprio settore di competenza. 

Il consorzio della Piadina Romagnola IGP ha fornito le piadine che sono state guarnite degli chef di Parma Quality Restaurants con le materie prime donate dai rispettivi consorzi – Prosciutto di Parma, Parmigiano Reggiano, Coppa di Parma e Salame di Felino -, dal Centro Agroalimentare di Parma, da Parmacotto e da CONAD Centro Nord.  L’azienda Barilla ha fornito pasta e sughi, concedendo inoltre in uso al Comitato Provinciale di Parma della Protezione Civile la cucina mobile e partecipando alla fornitura dei dolci, insieme al Gruppo Panificatori Artigiani di ASCOM Parma. Per l’allestimento della serata hanno collaborato le aziende IREN, FLO, Berenato e GarroServizievole e Cavazzini e prezioso è stato l’apporto dell’ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale e di tutti i Consiglieri, che si sono resi disponibili a partecipare in qualità di volontari.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Parma per la Romagna”, 18mila euro raccolti per la popolazione alluvionata

ParmaToday è in caricamento