rotate-mobile
Attualità

La Gilda Insegnanti: "Sei milioni di euro alle scuole private di Parma"

La protesta del sindacato: "Come avviene ogni anno in questo periodo si è nuovamente perpetrato l’ennesimo regalo ai proprietari delle scuole private"

Il sindacato Gilda Insegnanti protesta contro lo stanziamento di fondi per le scuole private. A Parma sono stati destinati sei milioni di euro.

“Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato”, così recita l’art. 33 della Costituzione - si legge in una nota di Gilda Insegnanti - ma da una ventina di anni a questa parte tutti i governi che si succedono, di qualsivoglia parte politica, non rispettano questo semplice e chiaro dettato costituzionale. Come avviene ogni anno in questo periodo si è nuovamente perpetrato l’ennesimo regalo ai proprietari delle scuole private: il dato che riguarda il nostro territorio, quello di competenza dell’Ufficio scolastico di Parma e Piacenza, è il seguente: sono stati regalati complessivamente circa 8 milioni e 300 mila euro di soldi dei cittadini, 6 milioni e 151mila euro andranno ai proprietari delle scuole private parmensi e 2 milioni 135 mila a quelli che svolgono la stessa attività nel piacentino. Un’altra pioggia di quattrini che accolla ai contribuenti tutto il rischio d’impresa che dovrebbe essere a carico di questi signori e nei mesi prossimi sono previste anche altre rate. Salvatore Pizzo, coordinatore della Gilda degli Insegnanti di Parma e Piacenza, così commenta: “Tutto questo mentre in molti comuni lo Stato non attiva sezioni di Scuola per l’infanzia lasciando campo libero al lucro dei privati e nei piccoli centri chiudono le scuole primarie ritenendole costose perché anno pochi alunni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gilda Insegnanti: "Sei milioni di euro alle scuole private di Parma"

ParmaToday è in caricamento