rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità

Covid: Parma ancora lontana dalla zona gialla

Per ora il nostro territorio è a basso rischio: il tasso di occupazione delle terapie intensive è del 4% e dei reparti Covid al 5%: le soglie da non superare sono il 10% e il 14%

Parma e l'Emilia-Romagna sono ancora lontane dal rischio del passaggio di colore da zona bianca a zona gialla. Dicono questo i dati relativi alle percentuali di occupazione delle terapie intensive - del 4% a livello regionale - e dei reparti Covid - del 5% per quanto riguarda tutta la Regione. Le due soglie infatti sono rispettivamente del 10% e del 15%: in caso di superamento si rischia la zona gialla. Per ora la nostra città non è a rischio: merito della campagna vaccinale, secondo il presidente della Regione Stefano Bonaccini. 

 "Stiamo reggendo ancora bene sul fronte ospedaliero unicamente perché tante persone si vaccinano", ha detto il presidente Stefano Bonaccini, ricordando la vicinanza del traguardo del 90% degli emiliano-romagnoli vaccinati con una dose dell'88% con due. Negli ultimi 10 giorni, ricorda il governatore, in Emilia-Romagna "abbiamo ricoverato nei reparti Covid un centinaio di persone in più, ma siamo ancora al 4% di occupazione nelle terapie intensive e al 5% nei reparti Covid, ben lontani dal 10% e dal 15% che è la soglia per evitare la zona gialla".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: Parma ancora lontana dalla zona gialla

ParmaToday è in caricamento