menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picco influenzale, Ettore Brianti: "Posti letto aggiuntivi e una nuova Tac per il Pronto Soccorso"

Intervista a Ettore Brianti, direttore sanitario ospedale maggiore di Parma: "Ecco come ci stiamo organizzando, il picco è previsto tra la fine di gennaio e l'inizio di febbraio"

Influenza e accessi al Pronto Soccorso dell'Ospedale Maggiore di Parma. Con gennaio si avvicina anche il periodo in cui si arriva al picco influenzale. Abbiamo intervistato Ettore Brianti, direttore sanitario dell'Ospedale Maggiore di Parma per capire come il Pronto Soccorso e l'Ospedale di Parma si stanno preparando ad affrontare il picco che, probabilmente, verrà registrato tra la fine del mese di gennaio e l'inizio di febbraio. 

"L'Ospedale si sta preparando al picco influenzale - ha esordito Ettore Brianti - c'è il monitoraggio continuo in merito agli accessi al Pronto Soccorso nei nostri reparti, che sono in incremento costante tutti i giorni. Non abbiamo ancora raggiunto un picco rispetto allo scorso anno. Vediamo delle forme parainfluenzali, ci aspettiamo il raggiungimento del picco tra l'ultima settimana di gennaio e l'inizio di febbraio".

ettore-brianti-4

Come vi state attrezzando per affrontare il picco influenzale?

"Da una parte abbiamo potenzialto di 12 posti di letto aggiuntivi rispetto ai ricoveri al Pronto Soccorso, il 7 di gennaio, poi, ne attiveremo altri 12. In più ci sono 14 posti letto per pazienti anziani che arrivano dal Pronto Soccorso che vengono monitoratI per 48 ore. Abbiamo fatto un potenziamento della logistica, per il trasporto dal Pronto Soccorso ai reparti e dal prossimo week end ci sarà una seconda Tac al servizio del Pronto Soccorso".

Quali sono i sintomi?

"I sintomi sono quelli classici dell'influenza: pare che quest'anno sia un pò più attenuata rispetto all'anno scorso. Per persone anziane e nei bambini fragili con patologie croniche anche il virus influenzale può portare a situazioni estremamente complesse. Nel potenziamento c'è anche una messa a disposizione da parte dei privati accreditati di più posti letto rispetto all'ordinario. Il sistema riguarda tutta la provincia"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 134 contagi e 2 morti

  • Cronaca

    Omicidio di via Volturno: Patrick Mallardo non risponde al Gip

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento