Piccole Figlie Hospital riapre la chirurgia

Le regole: uso obbligatorio delle mascherine, igienizzazione delle mani, distanziamento fisico di almeno un metro

Al Piccole Figlie Hospital riprende l’attività chirurgica, in tutte le branche. Il comparto operatorio riapre rispettando i criteri determinati dalla Regione Emilia-Romagna sugli interventi non procrastinabili in relazione a: classe di priorità (classe A e classe B a partire dai pazienti già in lista e per i quali sono già trascorsi i 60 giorni di attesa); patologia (es.oncologici); condizione clinica (pazienti in evoluzione negativa/aggravamento). I casi dovranno comunque essere valutati in relazione allo specifico quadro clinico.

L’attività ricomincia riprogrammando gli interventi sospesi nei mesi scorsi a causa dell’emergenza coronavirus. L’intervento chirurgico di ogni paziente è subordinato a tutte le valutazioni in fase di prericovero a tutela del rischio di contagio Covid-19, sottoponendo a tampone preventivo i casi in cui è indicato. I ricoveri in medicina, che non erano mai stati interrotti, hanno cominciato a riprendere ad accogliere pazienti acuti inviati pressoché esclusivamente dal Pronto Soccorso dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, dove è garantito il triage con effettuazione di tampone. Il personale sanitario e tecnico di Piccole Figlie Hospital è monitorato con test sierologico. In tutte le attività ordinarie sono in vigore e fatte rispettare le misure precauzionali anti- Covid: uso obbligatorio delle mascherine, igienizzazione delle mani, distanziamento fisico di almeno un metro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

Torna su
ParmaToday è in caricamento