rotate-mobile
Attualità

Pietro Pellegrini nominato sub commissario sanitario dell'Ausl

Da venerdì 8 luglio subentra a Romana Bacchi, che dalla stessa data sarà direttore sanitario dell’Ausl di Modena. Fabi: “Professionista di comprovata esperienza, importante il suo contributo per completare il percorso di unificazione delle due Aziende sanitarie”

Da venerdì 8 luglio, Pietro Pellegrini è il nuovo sub commissario sanitario dell’Azienda Usl di Parma. Nominato dal commissario straordinario Massimo Fabi, subentra a Romana Bacchi, che dalla stessa data assumerà l'incarico di direttore sanitario dell’Azienda Usl di Modena.

“Pietro Pellegrini è un professionista di comprovata esperienza e di grande valore umano – afferma Fabi –. Sono grato che abbia accettato l’incarico: il suo contributo  nel nuovo ruolo sarà un vero e proprio valore aggiunto, per completare in un clima  positivo e di dialogo il percorso di unificazione delle due Aziende sanitarie. Un grazie e un augurio di buon lavoro a Romana Bacchi – conclude il Commissario straordinario – che inizia una nuova esperienza di direzione sanitaria all’Azienda Usl di Modena”.

Medico psichiatra e psicoterapeuta lavora nel servizio pubblico dal 1981 ed ha maturato esperienze nella salute mentale dell’infanzia, adolescenza, adulti e nelle dipendenze patologiche. Dal 1999 ha svolto diversi incarichi di direzione nell’Azienda sanitaria di Parma e dal 2012 è direttore del dipartimento assistenziale integrato salute mentale dipendenze patologiche dell’AUSL di Parma (incarico che mantiene). Nel 2013 ha curato l’apertura della residenza sanitaria per minori di San Polo di Torrile e nel 2015 della REMS (Residenza per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza) di Casale di Mezzani,  ha curato il completamento della Fattoria di Vigheffio e l’innovazione organizzativa dei servizi di salute mentale in collaborazione con Università di Parma, Enti del terzo settore, ospedali e strutture accreditate, volontariato. Ha incentivato la partecipazione degli utenti e dei familiari attraverso la promozione di corsi di formazione, l’auto mutuo aiuto, l’associazionismo. Dal 2010 al 2020 è stato presidente della delegazione trattante dell’Ausl di Parma con le organizzazioni sindacali. E’ componente diversi gruppi di lavoro della Regione Emilia-Romagna: per la chiusura degli OPG (Ospedali Psichiatrici Giudiziari), percorsi dei pazienti affetti da disturbi mentali autori di reato e la tutela dei minori. Dal 2021 è membro della cabina di regia presso Agenas per la lista di attesa nelle REMS e componente della Consulta per la Salute Mentale della Regione Emilia-Romagna di cui dal 2015 al 2021 ne è stato vicepresidente. Coordina il gruppo regionale per il Budget di salute e collabora con l’Istituto Superiore di Sanità nel progetto “Persona, individuo, cittadino” che ha formulato le linee di indirizzo per l’applicazione a livello nazionale del Budget di salute. Nel 2021 ha preso parte come coordinatore alla Conferenza nazionale sulla salute mentale promossa dal Ministero della Salute. E’ docente in corsi professionali e scuole di specializzazione, autore di 210 pubblicazioni di articoli scientifici e 5 libri, su psichiatria, psicoterapia e organizzazione dei servizi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pietro Pellegrini nominato sub commissario sanitario dell'Ausl

ParmaToday è in caricamento