rotate-mobile
Attualità

Maltempo, a Parma piogge intense fino a mercoledì

Le previsioni per i prossimi giorni

Le piogge intense che stanno interessando Parma e provincia a partire da lunedì 22 aprile proseguiranno fino alla giornata di giovedì 25 aprile, quando ci dovrebbe essere una tregua per quanto riguarda le delle precipitazioni atmosferiche sul nostro territorio. Secondo i meteorologi di 3BMeteo il maltempo proseguirà anche nei prossimi giorni e fino a mercoledì continuerà ad alimentare una vasta area depressionaria che coinvolgerà anche l'Italia. Sullo Stivale dovremo quindi aspettarci condizioni di instabilità martedì al Centro-Nord, con nuove occasioni per nevicate a quote decisamente insolite per il periodo, a tratti fino in collina. 

Le previsioni per martedì 23 aprile - Al Nord schiarite sulle Alpi, cielo ancora nuvoloso altrove con piogge sparse più frequenti sul Triveneto dove sono attesi anche fenomeni temporaleschi nel pomeriggio-sera, in estensione fino alla Lombardia orientale. Fenomeni più deboli al Nordovest con schiarite in Liguria e sul Piemonte occidentale

Le previsioni per mercoledì 24 aprile - Al Nord ancora instabile su Triveneto e Romagna con rovesci anche temporaleschi nel pomeriggio-sera sul Friuli VG e con neve dai 700/800m, in rialzo a 1200m sull'Appennino emiliano. Ampie schiarite al Nordovest e Lombardia. Al Centro inizialmente instabile su Toscana, Lazio e Umbria con rovesci anche temporaleschi in estensione in giornata al versante adriatico, seppur in forma più attenuata. Neve in Appennino dagli 800m, ma a tratti anche fino a 400m al mattino su Reatino. 

L'allerta meteo arancione per neve 

Una nuova allerta meteo, valida fino alla mezzanotte del 23 aprile, è stata diramata dalla Protezione Civile. L'allerta di colore arancione è per la neve, mentre l'allerta Gialla riguarda le piene dei fiumi, per frane e piene dei corsi minori e per vento. 

Neve a Corniglio il 22 aprile

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, a Parma piogge intense fino a mercoledì

ParmaToday è in caricamento