Piena del Po: è allerta rossa nel parmense

Tutte le informazioni

Lunedì 25 le piogge sono in esaurimento e per tutta la giornata di martedì si prevedono condizioni di stabilità atmosferica e l’assenza di fenomeni meteorologici significativi. Si può parlare di una breve tregua meteorologica, in vista di una nuova perturbazione che dovrebbe interessare l’Emilia da Sud-Est per 12-16 ore nella giornata di mercoledì 27. Le temperature continuano a essere superiori alle medie climatologiche, e si sta verificando il parziale scioglimento del manto nevoso, con una quota neve misurata oltre i 1400 metri.

È la piena del fiume Po a destare le maggiori preoccupazioni, come segnalato da Aipo (Agenzia Interregionale per il fiume Po). La criticità idraulica nella zona H è Rossa per il transito della piena del Po con livelli idrometrici superiori alla soglia 3; per i restanti fiumi, la criticità idraulica è Gialla nei tratti terminali prossimi alla confluenza nel fiume Po.

La criticità idraulica nella zona F è Rossa per il transito della piena del Po con livelli idrometrici previsti superiori alla soglia 3; per i fiumi Secchia e Panaro la criticità è Arancione per il transito delle piene con livelli idrometrici superiori alla soglia 2, che si manterranno stazionari o in lenta diminuzione per la concomitanza della piena del fiume Po.

La criticità idraulica nella zona D è Rossa per il transito della piena del Po con livelli previsti superiori alla soglia 3 nella sezione di Pontelagoscuro, a partire dalle ora serali di martedì 26 novembre; permane la criticità Gialla per il tratto vallivo del fiume Reno nella sezione di Gandazzolo.

Sulla sottozona D2 la criticità costiera Gialla è dovuta alle condizioni del litorale già interessato dai precedenti eventi di mareggiate, e dalle previsioni di marea che sono al limite della soglia di attenzione.

La criticità idrogeologica va riferita alle vallate di Trebbia, Nure, Taro e Ceno, con piccoli dissesti diffusi che hanno interessato varie strade comunali e provinciali.

È stata emessa una nuova Allerta - la numero 113/2019 – valida per tutta la giornata di domenica 24 novembre, così dettagliata su 3 fenomeni:

Rischio Idraulico

Codice Rosso sulle zone D, F e H (tutte le pianure ad eccezione della Romagna).

Rischio Idrogeologico (frane)

Codice Giallo sulle zone E, G, H (crinale e zone pedecollinari fra Modena e Piacenza, pianura fra Parma e Piacenza).

Criticità costiera (rischio mareggiate)

Codice Giallo sulla sottozona D2 (litorale ferrarese).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi a Parma: un uomo e una donna ricoverati al Maggiore

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Coronavirus, è psicosi: supermercati presi d'assalto anche a Parma

  • Coronavirus: scuole chiuse a Parma e in tutta la regione fino al 1 marzo

  • Precipita da una ferrata: durante un'escursione: muore 33enne parmigiano

Torna su
ParmaToday è in caricamento