Ponte della Navetta, sindaco e assessore: "Dateci tempi certi per l'apertura"

Lettera al Provveditorato alle Opere Pubbliche di Bologna

Il Sindaco, Federico Pizzarotti, e l’Assessore ai Lavori Pubblici, Michele Alinovi, chiedono certezze circa i tempi di apertura del nuovo ponte della Navetta a 6 anni dall’alluvione del torrente Baganza, e ad oltre un anno dalla posa dell’impalcato del ponte stesso.  

E lo fanno scrivendo alle autorità competenti, in questo caso il Provveditorato alle Opere Pubbliche di Bologna, e, per conoscenza, anche al Presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ed alla Ministra delle Infrastrutture, Paola De Michele. 

Nessuna vena polemica ma la volontà di denunciare una situazione divenuta insostenibile, nel corso del tempo, e per fornire i dovuti ragguagli agli interrogativi che tutta la città si pone.  

Alinovi dichiara: “Abbiamo chiesto al Provveditorato alle Opere Pubbliche di Bologna, che sta realizzando, per conto del Ministero delle Infrastrutture, in accordo con Regione e Comune, il ponte, di darci tempi certi in merito all’apertura dell’infrastruttura, visto che, a fronte dei ritardi accumulati, la situazione non è più plausibile, anche nei confronti dei cittadini di Parma che, legittimamente, ne reclamano l’inaugurazione e noi con loro. Non si comprende, infatti, come questa opera, a un anno dal varo, sia ancora chiusa. La lettera non vuole, dal nostro punto di vista, avere un tono polemico ma chiede semplicemente chiarezza su un tema che è caro a tutti noi”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

Torna su
ParmaToday è in caricamento