Presentato il nuovo logo di “Parma Città Universitaria”

Un abbraccio e un’ala. Vincitore del concorso di idee è Gabriele Manni, studente di Economia e Management

Un abbraccio simbolico tra Università e città e un’ala per spiccare il volo e crescere insieme. Sono i significati del nuovo logo di Parma Città Universitaria, presentato oggi in conferenza stampa al ParmaUniverCity Info Point dal Rettore Paolo Andrei, dall’Assessorea Bilancio e Risorse umane del Comune di Parma Marco Ferretti, dalla Pro Rettrice alla Didattica e Servizi agli studenti Sara Rainieri, dal Consigliere incaricato del Comune Leonardo Spadi e dalla Delegata del Rettore all’Orientamento Chiara Vernizzi.

Il progetto Parma Città Universitaria è nato da un accordo tra Università e Comune di Parma per rendere Parma una città sempre più a misura di universitari, raccogliendo idee e suggerimenti direttamente dai protagonisti. Proprio in quest’ottica, in linea con il suo spirito di fondo, il logo è frutto dell’inventiva degli studenti dell’Ateneo, che hanno potuto partecipare a un concorso di idee bandito ad hoc dall’Università: fin dall’inizio, i promotori hanno infatti sottolineato come “plus” importante il fatto che il logo scaturisse dalla creatività degli studenti, che anche in questo modo potevano diventare sempre più protagonisti di “Parma Città Universitaria”.

Tra le proposte presentate, la commissione giudicatrice(formata da due rappresentanti del Comune di Parma e tre dell’Università) ha scelto quella di Gabriele Manni, iscritto al secondo anno di Economia e Management, che oggi ha ricevuto un attestato.

«Ho deciso di partecipare a questo concorso per diversi motivi, ma ce n’è uno in particolare ed è quello di racchiudere tutto quello che mi ha trasmesso l’Università di Parma nella mia breve carriera, attraverso un semplice logo», spiega Gabriele Manni nella relazione illustrativa della sua proposta. Il logo «si compone di due elementi principali: sulla sinistra - continua - vi è un disegno astratto tricolore che “abbraccia” la scritta Parma Città Universitaria. Il disegno ha diversi significati: il primo l’ho già anticipato, e non è altro che un abbraccio simbolico dell’Università verso la città e verso coloro che come me (essendo fuori sede) vengono accolti a braccia aperte da una grande e gentile comunità.  La figura astratta però, oltre a essere accostata a un simbolico abbraccio, deve essere anche vista come un’ala, che indica il progresso, la crescita e la voglia da parte dell’Università e della Città di abbattere e superare le barriere sociali e culturali, condividendo risorse e crescendo insieme per rendere Parma una città sempre più a misura di studente universitario».

Significativa anche la scelta dei colori, che rispecchiano quelli storici di Parma e quelli del logo dell’Università «a eccezione del verde, che è stato scelto semplicemente per il significato cromatico – dice ancora Gabriele Manni -. Èun colore che richiama la natura, la nostra origine e ci riporta a concetti come rinnovamento e speranza, concetti base e determinanti per il futuro di “Parma Città Universitaria”».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il nuovo logo campeggia ora nella home page del sito di Parma Città Universitaria https://www.parmacittauniversitaria.unipr.it/, rinnovato e arricchito nei contenuti con i servizi che il Comune e l’Università erogano agli studenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Da sabato 23 maggio i parmigiani potranno andare al mare: ma solo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus: le regioni ad alto rischio non riapriranno il 3 giugno

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

Torna su
ParmaToday è in caricamento