menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Pronti ad ospitare i migranti della Diciotti"

Cecilia Scaffardi della Caritas: "Potremmo ospitare solamente una o due donne, non abbiamo mezzi adeguati per supportare un così grande numero di richieste"

È finita l’odissea dei 137 migranti scesi dalla nave Diciotti a tarda notte, accompagnati dalla Guardia Costiera durante l’ormeggio nel porto di Catania. Dodici di loro - giovanissimi - sono stati presi in consegna dal personale della Guardia Costiera, tre sono stati trasportati in condizioni preoccupanti all’ospedale del centro siciliano per tubercolosi e broncopolmonite. Molti di loro, un centinaio circa, saranno assistiti dai centri diocesani. Anche Parma si è offerta “ma non abbiamo ricevuto comunicazione ufficiale - dice Cecilia Scaffardi della Caritas. Le nostre strutture sono comunque a disposizione, anche se non possiamo garantire chissà quanta accoglienza. Potremmo ospitare solamente una o due donne, non abbiamo mezzi adeguati per supportare un così grande numero di richieste. Poi mancano le strutture per soddisfare i bisogni primari, se vogliamo farli vivere in maniera dignitosa dobbiamo attrezzarci. Siamo pronti però ad accogliere cinque o sei uomini, per loro il ragionamento è anche diverso. Siamo comunque a disposizione, Parma ha dimostrato più volte in passato di poter fare fronte a queste emergenze”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Tre nuove piste ciclabili: lavori per 1 milione e 150 mila euro

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    I presidi: "Didattica in presenza al 100%? E' un azzardo"

  • Cronaca

    Bonaccini alza la guardia: "Serve prudenza, non è finita"

  • Cronaca

    Covid: a Parma vaccinate quasi 135 mila persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento