Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

Prosciutto di Parma in The world's 50 best foods di CNN Traveller

Il re dei Prosciutti resta stabile in classifica al 31esimo posto. L’Italia presente anche con le lasagne al 23esimo posto e sale sul podio al secondo posto con la pizza napoletana

La nota classifica di CNN Traveller dei "migliori cibi al mondo" è stata appena aggiornata confermando la presenza del Prosciutto di Parma che resta stabile al 31esimo posto. L’Italia conquista altri due posti in classifica con le lasagne al 23esimo posto e sale sul podio piazzandosi in seconda posizione con la pizza napoletana.

La presenza del Prosciutto di Parma in classifica conferma la sua notorietà e la solida reputazione negli Stati Uniti che cresce anno dopo anno. Basti pensare che soltanto tre anni fa, nel 2017, il Prosciutto di Parma si piazzava al 48esimo posto. I lettori della CNN hanno premiato la tradizione italiana, il sapore e la dolcezza inconfondibile del Prosciutto di Parma e la sua versatilità negli abbinamenti, in particolare con pizza, melone, grissini e insalata.

Per stimolare la conoscenza delle tradizioni alimentari anche attraverso il viaggio, dal 2011 la redazione della CNN dedicata al turismo coinvolge in un sondaggio i propri lettori che sono chiamati a votare i loro cibi più amati. L'ultimo elenco dei 50 World’s Best Foods, aggiornato a settembre 2020, è un vero e proprio giro del mondo del gusto, frutto indubbiamente della storia gastronomica americana influenzata e contaminata da culture straniere. Sebbene manchino tanti prodotti italiani di eccellenza, la lista è molto variegata con cibi e piatti vietnamiti, indiani, venezuelani, giapponesi, cinesi, ma anche prodotti appartenenti alla cultura tipicamente americana come popcorn, ketchup e ciambelle. A spopolare rispetto a tutte le altre cucine è però la tradizione culinaria del sud-est asiatico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prosciutto di Parma in The world's 50 best foods di CNN Traveller

ParmaToday è in caricamento