rotate-mobile
Attualità

La protesta dei lavoratori licenziati dal magazzino: "Abbiamo solo scioperato: vogliamo il reintegro"

Presidio davanti alla Coop di via Gramsci a Parma: "Sono arrivate anche alcune denunce"

"Abbiamo solo esercitato il nostro diritto di sciopero: vogliamo essere reintegrati al lavoro". I lavoratori del magazzino Kamila tornano a protestare dopo i presidi degli ultimi mesi. Lo fanno davanti alla Coop di via Gramsci a Parma. "La committente è la Coop, è per questo che siamo qui davanti". Dopo oltre un anno dai licenziamenti - uno è già stato dichiarato illegittimo dal Tribunale - i lavoratori e il sindacato Adl Cobas chiedono un'accelerazione dei tempi per arrivare ad una decisione. L'udienza definitiva è stata fissata per il 30 aprile. "Li si deciderà per tutti i lavoratori licenziati". 

I lavoratori del magazzino Kamila: "Trentuno licenziamenti per uno sciopero: dopo un anno un solo reintegro"

Un anno dopo i 31 licenziamenti dei lavoratori che operavano all'interno del magazzino Kamila, effettuati dalla cooperativa Md Service, c'è stato un solo reintegro al lavoro, stabilito dal Tribunale. Nella mattinata di sabato 17 febbraio i lavoratori, insieme al sindacato Adl Cobas, hanno protestato davanti all'ingresso della Coop di via Gramsci a Parma. "A gennaio scorso ci sono stati i 31 licenziamenti. La vertenza è ancora in corso. Purtroppo i tempi del Tribunale del Lavoro sono lunghi. Solo un lavoratore è stato riassunto. Per gli altri attendiamo il 30 aprile, quando ci sarà l'udienza definitiva. Paradossalmente ai lavoratori che hanno già perso il lavoro stanno venendo contattati dalla Questure per presunte denunce portate avanti dalle cooperative per aver scioperato". 

La posizione della cooperativa Md Service: "Hanno bloccato i carrelli e occupato il magazzino" 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La protesta dei lavoratori licenziati dal magazzino: "Abbiamo solo scioperato: vogliamo il reintegro"

ParmaToday è in caricamento