rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Attualità Felino

Protezione civile: due giorni di esercitazioni e dimostrazioni a Felino

Venerdì 14 e sabato 15 ottobre, “Chi sa, non rischia. E ci siamo anche noi”: giochi e dimostrazioni per imparare a proteggersi in caso di emergenza

“Chi sa, non rischia. E ci siamo anche noi”, ovvero una due giorni di esercitazioni e dimostrazioni a Felino organizzate dal sistema di Protezione civile dell’Unione Pedemontana Parmense nelle giornate di venerdì 14 e sabato 15 ottobre, che rientra nel calendario ufficiale delle iniziative previste nella “Settimana Nazionale di Protezione civile”.

 Obiettivi della manifestazione saranno quelli di sensibilizzare, informare e formare i cittadini di ogni età, illustrando loro i comportamenti corretti da assumere in caso di emergenza per evitare di mettere in pericolo se stessi e gli altri, ed essere parte attiva del sistema di Protezione civile, così come previsto dai piani dei cinque Comuni dell’Unione: Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo. Piani che, si ricorda, sono consultabili sul sito www.unionepedemontana.it nella sezione dedicata alla Sicurezza e Protezione civile.

Il campo di accoglienza, completo di segreteria, punto di primo intervento sanitario e servizi igienici, sarà allestito in via Du Tillot (Area a fianco del Centro commerciale  Conad) nelle giornate di mercoledì 12 e giovedì 13 ottobre, e alle 8.15 di venerdì 14 aprirà alle classi della scuola primaria di Felino, che inizieranno la mattinata con una descrizione sul suo funzionamento. Successivamente parteciperanno ad un gioco sui dispositivi di protezione individuale utilizzati dai volontari, terminato il quale verrà effettuata una dimostrazione sulla costruzione dei sacchetti di sabbia
per difendersi dagli allagamenti. Si parlerà anche di come mettere in salvo i nostri amici a quattro zampe e sarà presente un’ambulanza veterinaria, un mezzo unico in tutta l’Emilia-Romagna che fa parte della Colonna mobile della Regione.

Il percorso ludico-formativo proseguirà con l’illustrazione dei mezzi antincendio e lo spegnimento di un fuoco controllato e, una volta domate le fiamme, agli alunni verrà illustrato il sistema dei soccorsi del 118, con la possibilità di salire a bordo di un’ambulanza. La mattinata terminerà con la proiezione di un cartone animato sui rischi e alcune nozioni di cartografia.

A partire dalle 14 il campo si aprirà a tutta la cittadinanza e i bimbi fino agli 8 anni di età potranno divertirsi con il percorso “Farò il pompiere”, che a bordo di un mezzo antincendio li porterà a spegnere una fiamma controllata. Nel corso del pomeriggio saranno presenti anche gli psicologi delle emergenze, che parleranno delle emozioni che si scatenano in caso di calamità, e alle 16 verrà simulata la ricerca di una

persona scomparsa con l’utilizzo dei droni e di mappe. Una volta ritrovata, la persona verrà soccorsa da un’ambulanza e le verrà dato un supporto psicologico. Il campo chiuderà al pubblico alle 18 e riaprirà al sabato mattina per gli alunni della scuola media, che ripeteranno il percorso del venerdì mattina. Nel pomeriggio, sempre, a partire dalle 14, sarà nuovamente aperto alla popolazione fino alle 17 per fornire informazioni sul sistema di Protezione civile e nozioni di come proteggersi dalle emergenze. A partire dalle 14.30 si svolgerà una prova di cartografia, per i
volontari ma anche per i cittadini che abbiano conoscenze di orienteering e un mezzo per spostarsi sul territorio felinese. I partecipanti, organizzati in squadre, dovranno raggiungere dei luoghi prestabiliti per mezzo delle coordinate geografiche. 

«Educare i cittadini, partendo in particolare dai più giovani, ad evitare comportamenti che possano metterli in pericolo in caso di calamità è fondamentale – sottolinea Filippo Casolari, sindaco di Felino e assessore alla Sicurezza e Protezione civile dell’Unione –. Così come è fondamentale conoscere i piani di Protezione civile e le aree di attesa sicure dove recarsi in caso di emergenza. La due giorni che si svolgerà venerdì e sabato rappresenta un’occasione per gli alunni delle nostre scuole di apprendere nozioni importanti divertendosi e, per i più grandi di ricevere preziose informazioni sul nostro sistema di Protezione civile, costituito da volontari preparati e che ringrazio per il loro impegno a favore della collettività».
Il campo sarà presidiato 24 ore su 24, dal mercoledì alla domenica, dai volontari della Protezione civile. All’esercitazione parteciperanno le seguenti associazioni di  volontariato: Prociv Arci Gruppo “Il Falco”, Sipem Sos - Società Italiana Psicologia dell'Emergenza, N.I.P. – Nuovo Intergruppo Parma, Gruppo di Protezione Civile Arci “Bruno Mambriani” di Collecchio, Guardie Ecologiche Volontarie (GEV), Assistenza Volontaria di Collecchio - Sala Baganza – Felino, UNUCI - Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia, Gruppo ANA – Associazione Nazionale Alpini e Assistenza Pubblica Croce Azzurra di Traversetolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protezione civile: due giorni di esercitazioni e dimostrazioni a Felino

ParmaToday è in caricamento