“Questo non è amore”: campagna permanente per la prevenzione delle violenze di genere in San Leonardo

Durante l’incontro era presente il Dirigente della Divisione Anticrimine, il Vice Questore Dottoressa Silvia Gentili, personale della Polizia Locale e i volontari dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato

Sono tornati dal vivo, con un secondo incontro, a trattare un tema particolarmente importante, e per questo motivo, nell’ambito del progetto “Questo non è amore”, la Questura di Parma ha organizzato un altro gazebo, questa volta nel quartiere S. Leonardo, durante la presenza del mercato cittadino, per offrire un servizio di informazione e sensibilizzazione relativamente al fenomeno della violenza contro le donne. 

"Abbiamo deciso di tornare ad essere presenti nelle nostre piazze il prima possibile, perché la Polizia di Stato vuole ricordare tutto ciò che amore non è. Anche in questo comunicato vogliamo ricordare alcuni punti fondamentali sull’argomento della violenza di genere, sottolineando che è un fenomeno trasversale a tutte le fasce sociali, per combatterlo è necessario un deciso cambiamento culturale che possa aiutare le donne a vincere la paura, rompendo l’isolamento e la vergogna, nella consapevolezza di avere degli strumenti di contrasto, di sostegno e di tutela. Per questo fine precipuo, quindi, vengono organizzati i gazebo, ossia per far conoscere alle donne vittime di violenza fisica, psicologica, economica e sociale, che esiste una fitta rete di istituzioni, enti locali ed associazioni di volontariato che ogni giorno si impegnano per affermare una parità di genere contro stereotipi e pregiudizi e che il poliziotto rappresenta uno snodo fondamentale di questa rete".

Il progetto tende a stabilire un contatto diretto con le donne che saranno accolte da psicologi, operatori della polizia giudiziaria e rappresentanti di associazioni, pronti a raccogliere le testimonianze dirette di chi, spesso, ha paura a denunciare o a varcare la soglia di un ufficio di Polizia. Durante l’incontro era presente il Dirigente della Divisione Anticrimine, il Vice Questore Dottoressa Silvia Gentili, personale della Polizia Locale e i volontari dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

  • Parma scongiura la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento