Reclutamento degli atleti paralimpici nelle squadre delle forze dell'ordine: Giulia Ghiretti a Montecitorio

Conferenza stampa per una proposta di legge

Una proposta di legge per il reclutamento degli atleti paralimpici con disabilità fisiche nei gruppi sportivi militari e dei corpi dello Stato. È l’oggetto della conferenza stampa tenuta oggi a Montecitorio che ha visto la partecipazione, per il nuoto paralimpico, della campionessa parmigiana Giulia Ghiretti.

A firma di Giusy Versace – ex atleta e membro della commissione Affari Sociali di Montecitorio con delega alle Pari Opportunità e Disabilità - la legge mira ad equiparare il trattamento economico degli atleti paralimpici in forza ai gruppi sportivi militari a quello degli atleti normodotati e ad offrire le stesse opportunità lavorative al termine della carriera agonistica, consentendo loro di scegliere se congedarsi o prendere servizio, opzione che dalle attuali normative non è prevista.

“Il lavoro iniziato dal presidente Pancalli sembra finalmente trovare concretezza - ha commentato Giulia Ghiretti - Speriamo che questa proposta venga accolta per ridurre le differenze che ad oggi esistono anche se sono sconosciute ai più. Si tratta di una legge che potrebbe una volta per tutte migliorare la nostra carriera di atleti”.

La conferenza si è svolta presso la sala stampa della Camera dei Deputati alla presenza del presidente dei deputati di Forza Italia Mariastella Gelmini, del portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato Giorgio Mulè, del giornalista sportivo e firma di Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport Claudio Arrigoni, del presidente del Coni Giovanni Malagò e del presidente del CIP Luca Pancalli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento