Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità

Restituito un portale rubato 30 anni fa a Chiavari

Il portale è rispuntato quando un antiquario di Parma lo ha presentato all'ufficio esportazione della Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio

Un antico "portale per nicchia" dipinto, rubato quasi 30 anni fa, è stato restituito oggi al vescovo di Chiavari dal comandante del nucleo per la Tutela del patrimonio culturale (Tpc) dei Carabinieri di Bologna. L'opera, un "olio su tela" realizzata da un pittore ligure ignoto tra il 1690 e il 1710, alta più di due metri e larga 187 centimetri e raffigurante "i misteri del Rosario, San Domenico e Santa Caterina da Siena" era stata trafugata in data e con modalità imprecisate- comunque dopo il 1997- all'interno della chiesa di "Sant'Antonino Martire di Chiavari" nella frazione di Sanguineto di Genova.

I ladri sono rimasti ignoti. Il portale, non censito nella banca dati dei beni da ricercare del Tpc, è però rispuntato quando un antiquario di Parma lo ha presentato all'ufficio esportazione della Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio (Sabap) per la città metropolitana di Bologna, chiedendo il permesso di venderlo fuori dai confini nazionali. In seguito agli approfondimenti realizzati con la Sovrintendenza di Genova e i Carabinieri del nucleo di tutela del patrimonio culturale si è così scoperto che il portale- suddiviso in tre parti- combaciava perfettamente con quello rubato anni fa, di cui i funzionari del ministero della Cultura avevano scattato una foto nel 1989. Le indagini sono state dirette prima dalla Procura di Parma e poi da quella di Genova, a cui il fascicolo istruito per ricettazione è stato inoltrato per competenza. Al termine degli accertamenti il gip del tribunale genovese, accogliendo la richiesta della Curia di Chiavari, ha disposto la restituzione del portale che ora tornerà nella sua collocazione originiaria

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restituito un portale rubato 30 anni fa a Chiavari
ParmaToday è in caricamento