menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riapre il Jamaica: il Tar accoglie la sospensiva

Il Tribunale ha riconosciuto le motivazioni difensive

Riapertura in vista per il Jamaica pub, lo storico locale di Via Reggio, al centro dell’attenzione nelle settimane scorse in quanto colpito dal provvedimento del Questore di Parma che ne stabilì la chiusura per trenta giorni. Come noto, a seguito di una rissa notturna, svoltasi tra due gruppi di persone nella stessa via ove a sede il frequentato locale pubblico e di intrattenimento cittadino, il Questore emanò un provvedimento a carico dei titolari dell’esercizio pubblico, inibendo sia l’attività di somministrazione che di piccolo intrattenimento e ballo. Il Tribunale Amministrativo, sezione staccata di Parma, con provvedimento odierno ha però riconosciuto le motivazioni difensive addotte ed in attesa di pronunciamento collegiale che si terrà a fine Agosto, ha disposto la sospensione dell’ordinanza di sospensione dell’attività.

 “Un atto, quello del Tar di Parma –  afferma Stefano Cantoni, responsabile dell’associazione dei locali pubblici e di intrattenimento – che permette di vedere meglio le cose a 360 gradi, nel senso che troppo spesso i nostri locali pubblici, i titolari e i dipendenti, vengono colpevolizzati per fatti che accadono sulla pubblica via, all’esterno dei locali, sulla quale nulla possono, nemmeno disponendo di addetti ai servizi di controllo.  Auspichiamo, e per questo abbiamo anche chiesto un incontro, che sia possibile instaurare un nuovo modello di collaborazione tra forze dell’ordine e gestori dei locali, in quanto tutti siamo dalla stessa parte e i gestori spesso sono vittime due volte paradossalmente”.

La cronaca infatti riporta spesso di fatti delittuosi che avvengono sulla pubblica via o nelle vicinanze di esercizi pubblici, nelle discoteche e nei parcheggi delle stesse,  ma la nostra associazione pensa che non sia il metodo più adatto per risolvere questi problemi di ordine pubblico, i cui protagonisti spesso cambiano solamente strada o locale, continuando il loro aggressivo stile di vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Tre nuove piste ciclabili: lavori per 1 milione e 150 mila euro

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    I presidi: "Didattica in presenza al 100%? E' un azzardo"

  • Cronaca

    Bonaccini alza la guardia: "Serve prudenza, non è finita"

  • Cronaca

    Covid: a Parma vaccinate quasi 135 mila persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento