menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Saldi invernali: al via da sabato 30 gennaio

Il decalogo dell'Ascom

Il prossimo 30 gennaio, come da delibera num 1785 della Regione Emilia Romagna avrà ufficialmente inizio il periodo di saldi invernali che si concluderà 60 giorni dopo.

“L’emergenza COVID-19 sta mettendo a dura prova la tenuta del sistema del commercio di vicinato ed in particolare l’intera filiera della moda – commenta Filippo Guarnieri, Presidente FederModa Parma, aderente ad Ascom – In questo ultimo periodo, la contestuale sospensione del divieto di vendite promozionali ha permesso alle imprese di poter proporre al cliente offerte e promozioni convenienti, tuttavia in un contesto fortemente compromesso dalle limitate possibilità di spostamento delle persone. Auspichiamo che l’avvio dei saldi possa dare un sostegno in più al settore moda che certamente resta uno dei più colpiti dalla crisi. Ecco perché, come abbiamo ribadito in più occasioni e sedi, rimangono di fondamentale importanza i ristori ai negozi del settore moda che stanno pagando pesantemente l’impatto negativo della pandemia.

Federmoda coglie l’occasione per ricordare il decalogo dei “saldi chiari e sicuri”.

Mantenere la distanza di un metro tra i clienti in attesa di entrata e all'interno del negozio;

Disinfezione delle mani con soluzioni igienizzanti prima di toccare i prodotti;

Utilizzare obbligatoriamente la mascherina;

Cambiare i prodotti è a discrezione del negoziante, solo se non danneggiati;

Provare i prodotti è a discrezione del negoziante, sempre indossando la mascherina e dopo aver  igienizzato le mani;

Accettare le carte di credito e favorire modalità di pagamento elettroniche;

Assicurare la stagionalità dei prodotti in saldo e il deprezzamento se non vengono venduti entro un certo periodo di tempo;

È obbligatorio esporre il prezzo di vendita, lo sconto e il prezzo finale;

Modifiche e o adattamenti sartoriali sono a carico del cliente, salvo diversa pattuizione;

Sostare all'interno dei locali solo il tempo necessario l'acquisto dei beni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento