rotate-mobile
Attualità

“Salviamo le api e la biodiversità”: il progetto

Comune di Parma e Lions Club Parma Maria Luigi insieme

Comune di Parma e Lions Club Parma Maria Luigia uniti nel progetto “Salviamo le api e la biodiversità”. In questi giorni è stato sottoscritto un accordo triennale che disciplina le attività di collaborazione nell’ambito del tema di Studio Nazionale incentrato su questo argomento.

“La protezione degli insetti impollinatori come le api – spiega l’Assessore alla Sostenibilità Ambientale Gianluca Borghi – è fondamentale per il nostro futuro. Abbiamo condiviso con slancio la proposta di Lions Club Maria Luigia di aderite a questo progetto che punta alla loro tutela ed alla sensibilizzazione della cittadinanza su questo tema. Le api garantiscono la riproduzione di molte piante e concorrono in modo determinante alla promozione della biodiversità diventando un indicatore importante della qualità dell’ambiente”.

L’accordo si propone di favorire la partecipazione attiva della cittadinanza ponendo al centro delle attività la materia ambientale, in particolare la cura ed adozione di aree a verdi ed incentiva iniziative di messa a dimora di piante nei centri abitati, accanto alla conservazione delle aree verdi e la promozione dell'uso delle stesse da parte di comunità scolastiche.

Il tema della salvaguardia delle api e della biodiversità è sostenuto dall’Unione Europea e rientra nella “Strategia Nazionale Biodiversità 2030” elaborata dal Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica, perché da loro dipende in parte la salvezza e la vita sul pianeta.

Il Comune di Parma è sensibile al tema della tutela degli insetti impollinatori tanto che il regolamento per i trattamenti adulticidi della zanzare tigre da parte dei privati prevede la valutazione del livello di infestazione, prima di ogni trattamento, per limitare l'utilizzo di prodotti insetticidi ai soli casi di reale necessità in modo da non danneggiare anche gli impollinatori.

Intende recepire a breve gli indirizzi regionali sull’utilizzo dei prodotti fitosanitari nelle aree frequentate dalla popolazione e dai gruppi vulnerabili, a salvaguardia della salute pubblica che degli impollinatori stessi.

Il tema di Studio Nazionale 2023 – 2024 “Salviamo le Api e la Biodiversità” ha lo scopo di sensibilizzare i cittadini sulla conoscenza dell’operoso e insostituibile lavoro delle api e degli insetti impollinatori. Si focalizza sulla raccolta dati e monitoraggio degli spazi verdi urbani e periurbani, la promozione di azioni diffuse sui benefici ambientali e sociali del verde e delle pratiche di tutela della biodiversità urbana (animale e vegetale) anche attraverso programmi di educazione. Tutto questo anche attraverso indagini e monitoraggio dello stato di conservazione degli impollinatori e dei loro habitat, campagne per il rimboschimento di piante mellifere e di sensibilizzazione sull’uso delle risorse idriche e sulla sostenibilità ambientale, coinvolgendo scuole, istituzioni e comunità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Salviamo le api e la biodiversità”: il progetto

ParmaToday è in caricamento