Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Trasporti, venerdì 17 settembre sciopero di 24 ore: autobus a rischio

Tutte le informazioni e i servizi garantiti

Venerdì 17 settembre si terrà, anche a Parma e provincia, lo sciopero nazionale del trasporto pubblico locale di 24 ore, indetto dal sindacato Usb.

TEP: I SERVIZI GARANTITI PER GLI AUTOBUS 

Lo sciopero, proclamato tenendo conto del rispetto delle fasce di servizio garantite ex Lege 146/90 sulla tutela dei diritti della persona costituzionalmente assicurati, come integrata dalla L. 83/00, è previsto  per la giornata di venerdì 17 settembre 2021, pertanto le autolinee in esercizio all’Azienda potrebbero avere soppressione di corse, nell’arco dell’intera giornata, con esclusione delle fasce di servizio garantite.

Secondo gli obblighi di garantire comunque i servizi essenziali, verranno assicurati i seguenti servizi:

Servizio urbano

Al mattino: tutte le corse in partenza dai capolinea dalle ore 5.30 alle ore 8.30;

A mezzogiorno: tutte le corse in partenza dai capolinea dalle ore 12.10 alle ore 14.40;

Le corse per le quali è prevista la partenza devono essere completate fino ai capolinea; sono peraltro effettuate le sole corse in partenza dai capolinea entro gli orari di termine delle fasce qualora le corse stesse, secondo gli orari pubblicati, completino il loro percorso entro le ore 9.15 e 15.25 rispettivamente per la fascia mattutina e per quella meridiana; l’ultima delle corse garantite nella fascia è comunque limitata al capolinea urbano opposto.

Servizio extraurbano – Pronto Bus extraurbano

Al mattino: tutte le corse in partenza dai capolinea dalle ore 5.30 alle ore 8.45;

A mezzogiorno: tutte le corse in partenza dai capolinea dalle ore 12.10 alle ore 14.55;

Le corse per le quali è prevista la partenza devono essere completate fino ai capolinea; sono peraltro effettuate le sole corse in partenza dai capolinea entro gli orari di termine delle fasce qualora le corse stesse, secondo gli orari pubblicati, completino il loro percorso entro le ore 9.15 e 15.25 rispettivamente per la fascia mattutina e per quella meridiana.

In eccezione al criterio ora indicato, vengono effettuate le corse che, pur non completando il loro percorso entro gli orari precisati sopra hanno un percorso superiore ai 50 km., essendo partite dal capolinea almeno un’ora prima della fine di ciascuna fascia e precisamente entro le ore 7.45 ovvero le ore 13.55.

Servizi ausiliari

Presidi di movimento: apertura completa e continuativa.

Portinerie e centralini: apertura completa e continuativa.

Addetti di movimento e agenti verificatori: impiego del personale negli orari di funzionamento dei servizi.

Uffici: apertura per sole prestazioni impellenti non rinviabili, previa comunicazione alla OO.SS. Biglietterie ed Ufficio Abbonamenti resteranno aperti.

Officine: copertura dei soli turni indispensabili a garantire i servizi di movimento.

Eventuali chiarimenti sugli orari dei servizi di cui sopra possono essere richiesti alle biglietterie ed al n. 840 22 22 22.

LE RAGIONI DELLO SCIOPERO- Il Coordinamento Nazionale USB Lavoro Privato, settore Trasporto Pubblico Locale, ha proclamato per venerdì 17 settembre 2021 lo sciopero nazionale di 24 ore, con fasce di garanzia articolate a livello territoriale.

Le rivendicazioni alla base dello sciopero, contenute nella piattaforma contrattuale di USB e rilanciate dall’assemblea operaia tenuta sabato 19 giugno a Bologna:

nazionalizzazione dei settori e delle aziende strategici, resa ancora più urgente dalla drammatica evoluzione della vicenda Alitalia;

riduzione dell’orario di lavoro per contrastare gli effetti negativi della rivoluzione tecnologica;

salario minimo per legge contro la pratica dei contratti atipici e per la lotta al precariato;

superamento dei penalizzanti salari d'ingresso garantendo l'applicazione contrattuale di primo e secondo livello ai neoassunti;

sicurezza dei lavoratori, del servizio e dell’utenza;

introduzione del reato di omicidio sul lavoro, contro la mattanza quotidiana causata dal continuo aggiramento delle norme in nome del profitto;

lotta a qualunque forma di discriminazione di genere, al razzismo e al sessismo;

sviluppo di un sistema di ammortizzatori sociali, adeguati al contesto post pandemico;

blocco dei licenziamenti e nessuna liberalizzazione degli appalti;

libero esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali;

reali penalità economiche a carico delle aziende sui ritardi dei rinnovi contrattuali ed adeguati recuperi salari;

legge sulla rappresentanza che superi il monopolio costruito sulle complicità tra organizzazioni sindacali e associazioni datoriali

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti, venerdì 17 settembre sciopero di 24 ore: autobus a rischio

ParmaToday è in caricamento