rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Attualità

Scuola, quasi tre milioni e mezzo per 27 scuole del Parmense

Zanichelli (M5S): "I fondi del Pnrr al servizio dell'inclusione scolastica e in aiuto degli studenti con maggiori difficoltà negli apprendimenti"

Quasi tre milioni e mezzo di euro per ventisette istituti scolastici del Parmense al fine di contrastare la dispersione scolastica e di offrire sostegno a tutti quegli studenti che manifestino fragilità di apprendimento. Lo prevede il decreto di riparto appena emanato dal Ministero dell'Istruzione, nell'ambito del progetto Missione 4 - Investimento 1.4: “Intervento straordinario finalizzato alla riduzione dei divari territoriali nel I e II ciclo della scuola secondaria e alla lotta alla dispersione scolastica”.

Il progetto, che a livello nazionale vale ben mezzo miliardo di euro, di cui quasi 31 milioni assegnati all’Emilia-Romagna, beneficerà nella nostra provincia una decina di scuole di Parma e numerosi istituti della provincia, da Fidenza e Salsomaggiore a San Secondo, Colorno, Borgotaro, Sorbolo, Torrile, solo per fare alcuni esempi. “Si tratta di interventi molto importanti nel segno dell’inclusione soprattutto per quei ragazzi che hanno bisogno di potenziare le loro competenze e venire maggiormente coinvolti nelle loro potenzialità e talenti, per prevenire in tal modo l’insuccesso scolastico e il disinteresse, che sono fattori che alimentano la dispersione scolastica”, è il commento dei parlamentari emiliano del M5S Davide Zanichelli, Maria Edera Spadoni, Maria Laura Mantovani e Gabriele Lanzi.
Le scuole beneficiarie dei finanziamenti dovranno attuare progetti volti al potenziamento delle competenze di base a partire dal primo ciclo, con particolare attenzione alle alunne e agli alunni che presentano maggiori difficoltà. Gli istituti coinvolti potranno ora promuovere attività di co-progettazione e cooperazione con la comunità locale, coinvolgendo i servizi del volontariato e del terzo settore, per migliorare l’inclusione e l’accesso al diritto allo studio a tutti. “Non si tratta di parole vuote ma di percorsi concreti di legame tra scuole e territorio nel segno dell’inclusione e della valorizzazione di ogni studente, a partire dai più fragili. Un grazie va al Ministero dell’Istruzione e alla sottosegretaria Barbara Floridia che si è battuta per la realizzazione di questo progetto. I tempi sono difficili, lo sappiamo, ma la politica può migliorare la vita quotidiana dei cittadini spendendo bene e nell’interesse della comunità i fondamentali finanziamenti ottenuti a livello europeo due anni fa dall’allora premier Giuseppe Conte”, concludono gli esponenti pentastellati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, quasi tre milioni e mezzo per 27 scuole del Parmense

ParmaToday è in caricamento