rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità

Scuola nel caos a due settimane dalla riapertura, i dirigenti scolastici: "Vogliamo certezze e regole chiare"

Sono ancora tanti i nodi da sciogliere prima del 13 settembre

Il 13 settembre riapriranno gli istituti scolastici di Parma e provincia. C'è grande attesa, a meno di due settimane, dall'avvio dell'anno scolastico e ancora molte incertezze in merito alle regole da rispettare per quanto riguarda il Green pass, le vaccinazioni, i tamponi e gli accessi agli istituti scolastici. "Per ora le regole sono quelle dell'anno scorso, a noi non sono state ancora comunicate ufficialmente variazioni rispetto ai protocolli applicati durante l'ultimo anno scolastico appena trascorso" ha sottolineato l'assessore del Comune di Parma Ines Seletti

Nella giornata di ieri il Ministro dell'Istruzione Bianchi ha sottolineato che in caso di positività di un alunno verranno isolati solo gli studenti che sono venuti a contatto con lui e non tutta la classe, come avveniva nello scorso anno scolastico. Ma sono anche altri i punti da chiarire: cosa succederà ai docenti senza Green pass?

E' questo che si chiedono anche i dirigenti scolastici di città e provincia che chiedono con forza di fare chiarezza: "Manca pochissimo all'inizio delle lezioni e chiediamo che ci siano indicazioni chiare su come comportarsi, sia per quanto riguarda gli studenti che i professori". Secondo il Ministro il controllo del Green pass dovrà essere effettuato dai presidi. Gli altri nodi ancora da sciogliere sono relativi agli alunni non vaccinati e che quindi non saranno ancora dotati di Gree pass alla data di inizio delle lezioni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola nel caos a due settimane dalla riapertura, i dirigenti scolastici: "Vogliamo certezze e regole chiare"

ParmaToday è in caricamento