Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità

Primo giorno di scuola, studenti e genitori: "Il Green pass? Necessario per proseguire con la scuola in presenza"

Le voci dagli istituti scolastici di Parma: "Tutti sperano che quest'anno sia diverso: tantissimi studenti sono vaccinati, quelli senza il certificato verde saranno mosche bianche"

Oggi, lunedì 13 settembre gli studenti di Parma e provincia tornano in classe. E' il primo anno con le nuove regole e con il Green pass. Stamattina, a partire dalle ore 8, i ragazzi si sono presentati negli istituti scolastici per dare avvio al nuovo anno. Con loro anche alcuni genitori: la circolare del governo di sabato scorso prevede l'obbligo del Green pass anche per loro, per entrare all'interno delle scuole. Per gli studenti invece non è necessario ma tantissimi studenti si sono sottoposti alla vaccinazione ed hanno il certificato verde. 

"Si è un primo giorno anche per noi, c'è molta emozione - sottolinea la madre di una studentessa di prima liceo. "Mia figlia inizia una nuova avventura, ha scelto la scuola che voleva. Le attese sono molte perchè fa il liceo. Mia figlia ha il Green pass, lo ha fatto a metà estate: è vaccinata e non ha avuto problemi e speriamo che con il certificato verde si riesca a continuare con la didattica in presenza. Tutti vogliamo che quest'anno sia diverso. Si, per l'accesso hanno chiesto il green pass anche a noi genitori mentre gli studenti non devono mostrarlo ma credo che più o meno tutti gli studenti hanno il green pass, quelli senza saranno mosche bianche

"Primo giorno anche per noi - ci racconta un altro genitore in attesa davanti a scuola - per loro la questione green pass è abbastanza normale anche se agli studenti non lo chiedono. Mio figlio e i suoi compagni sono tutti vaccinati. C'è la sensazione che certamente serva e non è percepito come un vincolo. 

"Gli studenti hanno patito moltissimo la didattica a distanza quindi speriamo che la didattica in presenza duri il più a lungo possibile, mio figlio è a casa da un anno e mezza. 

Anche gli studenti sono compatti rispetto al giudizio sul Green pass, anche perchè vedono lo strumento del certificato verde come una possibilità concreta di continuare con la didattica in presenza. Quella a distanza, com'è noto, non ha raccolto pareri favorevoli da parte dei ragazzi, che sono stati costretti a rimanere a casa per un anno e mezzo. 

."Diciamo che sono felice di riniziare in presenza -sottolinea una studentessa - perchè la didattica a distanza non è piaciuta molto e spero non si riperterà più. Io sono pronta però sarà un po diverso e poi non siamo più abituati ad andare a scuola in presenza. Io credo che il green pass sia una cosa buona perchè grazie a quello possiamo tornare alla nornalità". 

"Quest'anno un pò mi preoccupa - le fa eco una compagna di classe - perchè siamo abituati alla Dad e ci saranno più difficoltà a seguire la lezione. Il green pass ci aiuta a migliorare: speriamo di tornare alla normalità". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo giorno di scuola, studenti e genitori: "Il Green pass? Necessario per proseguire con la scuola in presenza"

ParmaToday è in caricamento