rotate-mobile
Attualità

Senza Green pass sui mezzi, ragazzo multato: “Stavo andando a fare il vaccino”

Un 28enne parmigiano ha cercato di evitare la sanzione di 400 euro per mancanza di certificato verde in via Chiavari con una scusa banale: “Ho sbagliato strada, dovevo andare all’hinterland vaccinale”

Continuano i controlli della Polizia di Stato assieme al personale della Tep a bordo dei mezzi di trasporto pubblico presenti in città.  

Sui mezzi i controlli sono a campione, e se si è sprovvisti del certificato scatta la multa. Sui quadranti orari della mattina e del pomeriggio pattuglie della Polizia di Stato insieme a personale della Tep controllano il possesso del titolo attraverso lo smartphone e l’applicazione verifica C19.
 

Con l’utilizzo dell’app gli Agenti possono selezionare la modalità di verifica del codice QR: 'rafforzata' per il controllo di avvenuta vaccinazione o guarigione. La modalità 'base' invece consente di utilizzare l’app come avvenuto finora, con la validità estesa anche a chi abbia effettuato un tampone con esito negativo. 

Nella giornata di lunedì sono stati effettuati in tutto 51 controlli. Sono state comminate due sanzioni per mancanza di certificato verde. In un caso, un cittadino parmigiano di 28 anni è stato controllato al capolinea di via Chiavari del bus 5. Per lui è scattata la multa di 400 euro e a nulla è servito quanto dichiarato: "Ero diretto in via Mantova per fare il vaccino ma ho sbagliato strada". I controlli continueranno ogni giorno durante l’intera settimana.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza Green pass sui mezzi, ragazzo multato: “Stavo andando a fare il vaccino”

ParmaToday è in caricamento