rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità

Servizi igiene ambientale, molto partecipato lo sciopero con presidio a Parma

La mobilitazione è stata proclamata da Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti per il rinnovo del contratto nazionale scaduto da 27 mesi

Si è svolto questa mattina davanti alla sede Iren in strada Baganzola il presidio provinciale delle lavoratrici e lavoratori della multiutility e delle aziende private del settore raccolta rifiuti e spazzamento in occasione dello sciopero nazionale del settore dei servizi ambientali.

lo sciopero è stato convocato dai sindacati di categoria Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti per evidenziare la responsabilità delle grandi Multiutility regionali, Hera ed Iren, che con un grande potere contrattuale sul tavolo di trattativa del Ccnl di settore, nonostante i notevoli profitti, i lauti compensi e i dividendi che elargiscono a dirigenti e soci, anzichè rinvestire continuano a voler risparmiare principalmente sul costo del lavoro, in particolare su nuovi assunti e appalti.

Il contratto nazionale è scaduto da 27 mesi e ad oggi non vi sono risposte nemmeno sulla parte economica. I due presidi, il primo davanti alla entrata principale di Iren e il secondo in Via Ventura, sono stati stato molto partecipati anche dai lavoratori del settore impiegati nelle aziende e cooperative in appalto a Iren. Dalle 7.00 alle 13.00 entrambe le entrate sono state bloccate non permettendo il passaggio e lo scarico dei mezzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi igiene ambientale, molto partecipato lo sciopero con presidio a Parma

ParmaToday è in caricamento