rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Attualità

Siglato l’accordo tra Provincia e Biodistretto delle Alte Valli

Per la valorizzazione e lo sviluppo del Biodistretto. Firmatari Friggeri e Andrei

Valorizzazione e sviluppo del Biodistretto delle Alte Valli, questo lo scopo dell’accordo siglato dalla Provincia di Parma con il Consorzio delle Alte Valli a tutela delle produzioni e delle attività più identitarie del nostro territorio collinare e montano. E’ il Delegato Provinciale alla Pianificazione Territoriale Daniele Friggeri a darne notizia, dopo la firma dell’accordo condiviso con il Presidente del Distretto Simone Andrei. “Iniziamo così una nuova stretta forma di collaborazione ufficiale col Biodistretto, per la rieducazione nelle scuole, la promozione della agricoltura bio e la definizione dei sistemi ecologici, fattori chiave per la pianificazione territoriale – ha spiegato Friggeri – La promozione della biodiversità e dell’agricoltura biologica nelle nostre montagne é per la Provincia un asset strategico. Il nostro ruolo è quello di promuovere un coordinamento dei Comuni per favorirne l’entrata nel Biodistretto.”

Il Consorzio delle Alte Valli è stato costituito nel 2019, nel rispetto delle linee guida di AIAB con lo scopo di coordinare, supportare e valorizzare le attività agricole, di trasformazione dei prodotti locali, le attività di promozione turistica/culturale e di erogazione di servizi a sostegno del territorio, di ristorazione e accoglienza in diversi comuni dei territori collinari e montani delle province di Parma, Piacenza, Genova e Massa Carrara. Il Consorzio delle Alte Valli ha quindi assunto la rappresentanza del “Biodistretto delle Alte Valli” attraverso lo sviluppo di un progetto coerente con le linee guida AIAB e orientato all’adesione alla rete dei Biodistretti AIAB nella scelta del modello bio per lo sviluppo del territorio e la gestione sostenibile. Il Biodistretto ha lo scopo quindi di contribuire all'attività di promozione dello sviluppo sostenibile dei territori montani di competenza attraverso azioni a carattere istituzionale e pubblico aventi carattere di innovazione e promozione economico sociale. Il Biodistretto può inoltre promuovere e coordinare attività di ricerca scientifica e di trasferimento delle conoscenze in campo scientifico e nella ricerca applicata. "Gli obiettivi strategici del Biodistretto sono coerenti con l’attività di pianificazione e programmazione territoriale della Provincia di Parma - specifica il Delegato Friggeri - ci sono la promozione della coesione sociale, attraverso il rafforzamento dell’identità della comunità nella dimensione provinciale, la promozione dello sviluppo e della competitività del sistema produttivo locale, il migliorare la qualità ambientale del territorio, mirando alla sua tutela sia sotto il profilo dell’aspetto fisico che culturale. Tutti obiettivi che la Provincia ha propri nella sua pianificazione.” Questo accordo è una ulteriore conferma della volontà della Provincia di potenziare la cultura della sostenibilità, valorizzare le risorse ambientali, sostenere l’innovazione tecnologica integrata ad una visione armonica fra il sistema urbano e il contesto storico paesaggistico, anche in coerenza con i principi della Legge regionale di disciplina e uso del territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siglato l’accordo tra Provincia e Biodistretto delle Alte Valli

ParmaToday è in caricamento